Inter-Pordenone, l’ex Rossitto: “Come uscirne vivi? Con un pullman davanti alla porta”

Inter-Pordenone, l’ex Rossitto: “Come uscirne vivi? Con un pullman davanti alla porta”

Commenta per primo!

Fabio Rossitto, ex tecnico del Pordenone, ha commentato al Gazzettino la sfida che i ramarri sosterranno in Coppa Italia contro l’Inter tra una settimana: “Quando entri a ‘San Siro’ ti trovi quasi soffocato, immerso in un cilindro di pubblico. Sono sensazioni forti. Forse il 12 dicembre non ci sarà il pienone, comunque difficilmente i ragazzi di Colucci avranno giocato prima davanti a tanta gente. E poi ci saranno i 2 mila che arriveranno da Pordenone. A me basterebbero loro per emozionarmi. Sarà così anche per Stefani e compagni. Come affrontare la partita? Se vorranno uscirne vivi non avranno che da entrare direttamente in campo con il pullman e parcheggiarlo davanti alla porta di Perilli. Scherzi a parte, dovranno giocare tranquilli, con la serenità di chi si è fatto un gran regalo. Ora devono solo scartarlo e goderselo. Giocare a calcio, come hanno fatto a Cagliari, con la determinazione di sempre, ma senza cattiverie e ostruzionismi. In altre parole, vivere la partita e conservarne il ricordo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy