Le altre venete in C: il Vicenza dimentica le contestazioni, Mestre beffato in extremis

Le altre venete in C: il Vicenza dimentica le contestazioni, Mestre beffato in extremis

di Redazione PadovaSport.TV

Ecco come è andata la prima giornata per le altre squadre venete nel girone B.

VICENZA. Con 5.147 abbonati (dato non definitivo) e 1.130 spettatori paganti, a Vicenza è tornato l’entusiasmo. Ieri con una grande prova di squadra (ottimo esordio di De Giorgio), i biancorossi hanno festeggiato
la prima vittoria (3-0 al Gubbio) di questa stagione all’insegna della rifondazione. Sembrano superate, o comunque messe da parte nel desiderio di lasciarsi definitivamente alle spalle il passato, anche alcune frizioni accese delle scorse settimane: nessuna contestazione a Giacomelli, ma solo applausi al momento della sostituzione; pochissimi e blandi i cori nei confronti dei rappresentanti del “vecchio corso” societario.

MESTRE. Per gli arancioneri beffa nel finale, con cinque minuti di black-out costati molto cari. E’ finita 1-1 in casa (si è giocato al Mecchia di Portogruaro), ma per mister Zironelli tante buone indicazioni. Gol del vantaggio di Neto Pereira di testa, su cross di Kirwan. Staffetta Neto-Sodinha nella ripresa.

BASSANO. I giallorossi di Magi pagano un avvio sotto ritmo e tante occasioni sciupate (vedi anche rigore toppato da Minesso al 30′ del primo tempo). Il Fano è bravo ad approfittarne, segnare nell’unica limpida occasione della ripresa (14′ st con Torelli) e chiudersi bene per il resto della partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy