Luparense, salta l’acquisizione dell’Abano: i dettagli

Luparense, salta l’acquisizione dell’Abano: i dettagli

Niente da fare, l’acquisizione dell’Abano da parte della Luparense (il 100% delle quote sarebbe passato da Rizzato a Zarattini) non si fa. Il presidente dell’Abano vuole mantenere il settore giovanile all’ombra dei Colli, ma le norme federali non prevedono che il club abbia la prima squadra da una parte e il settore giovanile dall’altra. L’Abano – come spiega Il Mattino – aveva chiesto alla Lnd se l’intenzione di cedere il pacchetto azionario alla Luparense, mantenendo il settore giovanile e la sede legale nella cittadina termale sarebbe stata percorribile: la risposta è stata che le Norme organizzative interne della Figc (Noif), e nella fattispecie l’articolo 20, non prevedono la possibilità di spostare una squadra se non attraverso formale fusione, che per altro non sarebbe stata possibile attualmente tra una società di capitali (l’Abano, una srl) e una società dilettantistica (la Luparense, che invece è una Asd). La Luparense ora guarda al titolo di Eccellenza della Vigontina, l’Abano farà la D con poche risorse e tanti giovani. Andrea Maniero e Luca Tiozzo (rispettivamente ds e allenatore virtualmente già ingaggiati dalla Luparense) ora si trovano a spasso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy