Mestre, tavola rotonda al Baracca con i tifosi. Serena: “Risponderò a tutti”

Mestre, tavola rotonda al Baracca con i tifosi. Serena: “Risponderò a tutti”

Il Mestre si confronta a tutto campo con i tifosi, gli sportivi e i cittadini. Avverrà il 4 luglio (la data prevista del 27 giugno è slittata per impegni del presidente) dalle 19 alle 20.30 allo stadio Baracca. Il presidente Stefano Serena ha organizzato una tavola rotonda con tutti i mestrini per fare chiarezza futuro sportivo e calcistico di Mestre. A loro volta, gli intervenuti saranno liberi di dire la loro per un confronto costruttivo. «Speriamo arrivino in molti» esordisce Serena «soprattutto per Mestre. Non voglio dilungarmi troppo sulla questione. Dico solo che incontrerò tifosi e cittadini, curiosi e simpatizzanti. Sarà una tavola rotonda con botta e risposta con domande e informazioni e io ribatterò sul presente e sul futuro della società e della squadra. Il patto è un tema su cui ho puntato io e potendo avere il tifoso diritto di richiesta, allora potrò, alla fine, chiedere qualcosa anche io. Nascerà una sorta di patto verbale tra tifoseria e società perché più si salirà di categoria più aumenteranno i problemi e i tifosi devono sapere anche il perché di alcune decisioni che non sono unilaterali. Voglio che capiscano che se c’è un’unica soluzione, allora non si può scegliere ma solo decidere se si o no e compiere questo tragitto è l’unico modo per fare crescere il progetto altrimenti bisognerebbe rinunciare e mollare tutto. C’è una sola strada da percorrere per quanto concerne Mestre. Dicono che tutte le strade portino a Roma ma per Mestre ce ne è una sola». Di ferie, dunque, non se ne parla. «Non voglio lasciare nulla in sospeso. Andrei in ferie con lo stress. La Serie C sarà confermata entro il 30 giugno, la preparazione inizierà il 18 luglio a Piancavallo fino al 29 poi continuerà in città e sul mercato tutto tace anche perché non lo sto seguendo direttamente visto che mi sto occupando della parte burocratica che per me è nuova e sto studiando tutte le normative per dare riscontro alla Lega. Sarà un mese in cui non avrò un attimo per dedicarmi ad altro» aggiunge Serena, «di mercato mi occuperò solo dalla prima settimana di luglio. So poi di essere in buone mani con Zironelli eBusolin che sanno il fatto loro. Sto comunque sto facendo esperienza dal punto di vista burocratico e cerco di vederne il lato positivo. Siamo in Serie C, potrebbero chiamarci Mestre Globe trotters ormai ma restiamo (e ne siamo orgogliosi) un segnale importante per tutta la città”. (Da La Nuova Venezia)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy