Padova-Triestina, Bariti: “Biancoscudati costruiti per vincere, proveremo a giocarcela”

Padova-Triestina, Bariti: “Biancoscudati costruiti per vincere, proveremo a giocarcela”

Commenta per primo!

A Padova con la maglia alabardata addosso lui ha già vinto. Era il 12 febbraio 2011, data dell’ultimo successo della Triestina nella città del Santo. E Davide Bariti, allora ventenne, era alla sua prima esperienza non solo con l’Unione, ma anche fra i cadetti. In un’annata disastrosa che segnò la seconda retrocessione consecutiva dalla B della Triestina di Fantinel, che vanificò quindi il ripescaggio dell’estate precedente, una delle poche giornate liete fu proprio il sorprendente successo di Padova con gol di Ettore Marchi nei minuti finali. E nel quarto d’ora finale entrò anche Bariti, che sostituì Antonelli. Bariti, cosa ricorda di quel successo a Padova? «Padova è sempre stato un campo difficile, figuriamoci quella volta che per la Triestina fu un campionato davvero di sofferenza. Però vincemmo. Io ero al primo anno di B, per me una stagione importante sul piano personale che mi diede lo slancio verso il Napoli. Entravo spesso nella ripresa come accaduto proprio a Padova, feci parecchie presenze, certo per la squadra fu decisamente un anno meno positivo». La sfida di venerdì si presenta con presupposti molto diversi: che partita sarà? «Il Padova credo sia forse la più forte assieme a un altro paio di squadre, sicuramente una compagine che quando inizia il campionato sai che lo gioca per vincere e da favorita. Ma lo sappiamo e per noi non cambia nulla, quest’anno abbiamo affrontato tutte le partite per vincere: mi aspetto una partita equilibrata e noi andiamo a giocarcela di sicuro». (Da Il Piccolo)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy