Pordenone-Bassano, Lovisa: “Speravo di evitare proprio i giallorossi e invece…”

Pordenone-Bassano, Lovisa: “Speravo di evitare proprio i giallorossi e invece…”

«Il Bassano è l’avversario che non avrei mai voluto incontrare». Mauro Lovisa non ha dubbi: se avesse potuto scegliere, di tutte le rivali playoff possibili non avrebbe certo scelto la squadra giallorossa. Invece sarà proprio questa a inaugurare il cammino dei ramarri nella post-season, in una gara che affronteranno forti di due risultati su tre a disposizione: i ramarri passano anche col pareggio e non sono previsti supplementari. Lovisa, neroverdi favoriti? «In questo tipo di gare non esiste una squadra avvantaggiata. Può succedere di tutto, ancor più con una rivale forte come il Bassano. È una società che da anni disputa i playoff, due stagioni fa ha perso la finale arrivando a un passo dalla serie B: la vedo dura». Quanto conta il ruolino di marcia della sua squadra tenuto ultimamente (un punto in 3 gare)? «Conta di più il fatto che, al Bottecchia, ci presenteremo senza Berrettoni e Burrai. Per noi sono giocatori fondamentali. Spero e conto nel recupero di Stefani: non possiamo regalare anche lui. Come si è visto a San Benedetto del Tronto, senza alcuni elementi fatichiamo. Tedino è molto bravo, lo sappiamo tutti, ma come si è visto i risultati sono arrivati e arrivano anche perché il mister ha del buon materiale umano con cui lavorare». A proposito di Burrai: ci saranno dei provvedimenti disciplinari in seguito alla sua espulsione? «Sì, una multa piuttosto salata. Ero stato chiaro in settimana, avevo chiesto di non perdere la testa in certe situazioni. Lui l’ha fatto. Mi dispiace molto. Forse i molti elogi ricevuti nell’ultimo periodo gli hanno fatto male». (Da Il Messaggero Veneto)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy