“Questo è solo l’inizio”: le promesse mantenute di Parma e Venezia vicine al salto triplo

“Questo è solo l’inizio”: le promesse mantenute di Parma e Venezia vicine al salto triplo

di Redazione PadovaSport.TV

Siamo tornati, ma è solo l’inizio» disse il 17 aprile 2016 il capitano del Parma Alessandro Lucarelli dopo il 21 al Tardini contro il Delta Rovigo. «Abbiamo raggiunto il primo obiettivo di un percorso che ci riporterà presto in Serie A» gli fece eco una settimana più tardi il presidente del Venezia Joe Tacopina dopo il 33 a Seren del Grappa contro l’Union Ripa la Fenadora. Stessa gioia, stesso augurio e identico destino: una stagione nell’inferno della Serie D a scontare le pene del fallimento. L’anno successivo ci fu un’altra promozione in accoppiata, un legame ancora più stretto perché i due club riuscirono a scalare lo stesso girone di Lega Pro: veneti vincitori del campionato, emiliani dei playoff. Oggi Parma e Venezia non hanno ancora smesso di tenersi a braccetto e a due anni di distanza hanno le carte in regola per completare l’auspicato ritorno in A. Sarebbe la prima volta in assoluto nel calcio italiano, il salto triplo non è riuscito a nessuno, quello doppio, come evidenzia oggi La Gazzetta dello Sport è riuscito ad alcune squadre. Ecco nel dettaglio.
Dalla C alla A: Lucchese 1945-47; Udinese 1948- 50; Varese 1962-64; Udinese 1977-79; Como 1978-80; Bari 1983-85; Brescia 1984-86; Cagliari 1988-90; Bologna 1994-96; Empoli 1995-97; Lecce 1995-97; Modena e Como 2000-02; Genoa e Napoli 2005-2007; Cesena 2008-10; Novara 2009-11; Spal e Benevento 2015-17

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy