Venezia-Matera, Auteri furibondo: “Noi a testa alta, qualcun altro deve nascondere la faccia”

Venezia-Matera, Auteri furibondo: “Noi a testa alta, qualcun altro deve nascondere la faccia”

Non poteva che essere così: alla vittoria del Venezia, ieri nella finale di ritorno di Coppa Italia, sono seguite oggi feroci polemiche. Gaetano Auteri, l’allenatore del Matera, sconfitto 3-1 al Penzo, non ci sta: “Non è che usciamo a testa alta noi, è qualcun altro che stasera deve nascondere la faccia perché ha commesso errori che definire grossolani e decisivi è davvero poco. Parliamo di episodi che hanno incisivo e deciso la partita. È stato un match davvero strano e commentarlo è davvero difficile. Abbiamo subito la prima rete dopo un vistoso fallo. Poi, abbiamo subito un’espulsione ingiusta, perché il secondo fallo non c’era. Poi, l’episodio di un rigore nettissimo non concesso. Abbiamo subito tutto e nonostante ciò abbiamo sempre fatto la partita, cercando di spuntarla contro un Venezia che si è solo difeso. Loro si sono trovati in vantaggio non per loro meriti, ma per una serie di decisioni che hanno avvantaggiato la squadra lagunare. Ci siamo trovati di fronte una terna arbitrale inadeguata. Non si possono arbitrare le finali in questo modo. Si può sbagliare perché è umano e in un match capita. Ma così no, perché tutti gli errori sono stati gravi e hanno danneggiato noi”.

La gioia del “collega” Inzaghi in spogliatoio:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy