Vicenza, la telenovela-closing non è ancora finita. Pioppi ha dei dubbi

Vicenza, la telenovela-closing non è ancora finita. Pioppi ha dei dubbi

di Redazione PadovaSport.TV

A Vicenza si aspettano le firme per l’ufficialità del closing e l’ingresso di Boreas, con il suo rappresentante Francesco Pioppi. Il termine è il 10 dicembre, ma Pioppi, intervistato da Il Giornale di Vicenza, spiega: «Ci sono alcune situazioni economico-finanziarie di cui non eravamo a conoscenza quando abbiamo firmato il contratto, proprio per questo si incontreranno (oggi, ndr) i nostri professionisti con quelli di Vi.Fin. per cercare di risolvere i problemi emersi anche perché il 27 novembre ci sarà l’approvazione del progetto di bilancio del Vicenza daparte del c.d.a. del club e nei successivi 15 giorni l’assemblea dei soci del Vicenza dovrà poi approvarlo». Insomma se si pensava che fosse tutto a posto così non è. C’è ancora qualcosa da limare.
E c’è ancora incertezza anche sulle questioni tecniche: stabilito che fino alla gara col Pordenone l’allenatore sarà Nicola Zanini, dopo cosa avverrà? E’ lo stesso a.d. di Boreas, e futuro presidente del club biancorosso, a voler chiarire due punti. “Vorrei sottolineare che quando abbiamo convocato Franco Lerda la nostra intenzione era di dare a lui la conduzione tecnica della squadra, ma purtroppo la sensazione è stata di avere davanti una persona non convinta tanto che gli abbiamo detto di pensarci e che ci saremmo rivisti al mattino. Tutti sanno come è finita. Alla base della nostra scelta c’è una domanda: scegliamo un tecnico che ci traghetta fino a giugno o uno a medio-lungo termine? E’ ovvio che si tratta di profili diversi. Stabilito che il nostro progetto sportivo potrà partire solo da giugno ci stiamo chiedendo se non sia il caso comunque di iniziare la collaborazione da subito con quello che potrà essere la figura tecnica di riferimento per il nostro progetto. Qualche giorno di riflessione e poi decideremo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy