Chiarezza fatta, bene così

Chiarezza fatta, bene così

Direttore PadovaSport

Commenta per primo!

Ci auspicavamo nell’editoriale precedente che la società fosse in grado di fare chiarezza al più presto sul turbinio di voci relative in particolare a Farias e Anania. Oggi, al termine dell’incontro tra Cestaro e Campedelli, è stato finalmente spazzato via ogni dubbio: il brasiliano rimane a Padova, nonostante il desiderio del Chievo di riportarlo alla base. Va detto che in questi giorni Farias si è comportanto in modo esemplare. Si è concentrato soltanto sugli allenamenti (non a caso si dice abbia una “cultura del lavoro” fuori dalla norma), mantenendo il massimo riserbo a livello ufficiale su questo autentico braccio di ferro che nel frattempo stava avvenendo tra le due società. Farias non ha voluto parlare alla stampa, come da istruzioni del suo procuratore, ma ha sempre fatto capire di non essere complice di questa operazione “ritorno al Chievo a tutti i costi”. Lo ha fatto capire sia al presidente durante un colloquio avvenuto a Bresseo e in seguito telefonicamente (“Presidente, guardi che è tutta una montatura”), lo ha detto anche alle persone più vicine (“Io a Padova sto bene, perchè dovrei andarmene?”). Il suo procuratore Mariano Grimaldi e il Chievo hanno provato fino all’ultimo a strapparlo via da Padova, fortuna che il presidente Cestaro non ha ancora perso il lume della ragione e oggi è stato molto chiaro: no, grazie, Farias rimane qui. In barba a chi dava l’accordo già fatto.

La società ha fatto chiarezza anche su Anania: nonostante i contatti con Belardi (che ci sono stati, checchè ne dica Baraldi) non ci saranno ulteriori avvicendamenti in porta. Ora aspettiamo che venga risolta l’ultima grana, quella del rinnovo del contratto di Renzetti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy