Un altro autogol di Dal Canto in sala stampa

Un altro autogol di Dal Canto in sala stampa

Direttore di PadovaSport.tv

Commenta per primo!

Il Padova esce sconfitto dal difficile campo dell’Ezio Scida di Crotone ma ancora una volta a far discutere non è tanto la prestazione della squadra, quanto la conferenza stampa post-gara di Alessandro Dal Canto. Il Padova sta facendo un buon campionato, una leggera flessione è fisiologica. Quel che mi lascia perplesso è l’atteggiamento dell’allenatore. Ieri dopo la partita ha subito sottolineato: “Avete visto? Avevo ragione io, non siamo da promozione diretta”. Ci state scrivendo in tanti per sottolineare queste parole e per esprimere il vostro disappunto, la vostra sorpresa e in parte la vostra rabbia. L’obiettivo di questa stagione è la promozione diretta, fin qui non ci piove. Se i risultati stanno dimostrando che al momento non siamo da primi due posti non signfica che vada ridiscusso l’obiettivo iniziale, significa che bisogna lavorare perchè i risultati siano all’altezza delle potenzialità della rosa. Quella frase di Dal Canto la considero un clamoroso autogol, perchè è un tentativo evidente di mascherare certe difficoltà che stanno emergendo. La partita di Crotone è un passo falso che ci può stare, ripeto, non è quello che deve preoccupare. Anche la scelta di Jelenic dal primo minuto non è campata per aria. Avendo buona tecnica proprio come Lazarevic, ma un fisico più massiccio, poteva essere un’arma in più. Piuttosto critico l’ennesima esclusione di Osuji, che rimane ancora a fare la statuina in panchina e forse è giunto il momento che qualcuno spieghi il vero motivo per cui non è utilizzato (inutile prendere in giro i tifosi con giustificazioni risibili). Qualche problema c’è anche in difesa, non si può negare, ma non vanno discussi i singoli perchè parliamo di Legati e Schiavi (due giocatori di primo livello per la categoria) piuttosto Dal Canto si concentri sull’intera fase difensiva che soprattutto fuori casa lascia molto a desiderare. Credo che siano tutti problemi normali, che possono emergere anche in una squadra che lotta nell’alta classifica. Dal Canto ora dimostri di essere davvero un grande allenatore e continui a lavorare bene come ha fatto in questi mesi. Eviti di abbassare l’asticella del traguardo solo perchè i risultati ultimamente latitano e non si fissi su certe scelte, atteggiamento che è costato molto caro ai suoi predecessori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy