Un silenzio dai tanti significati

Un silenzio dai tanti significati

Direttore di PadovaSport

Il Padova è chiuso nel suo assordante silenzio, nulla trapela dalle stanze dell’Unicomm dove patron Cestaro solitamente decide delle sorti del suo giocattolo biancoscudato, tra una riunione di lavoro e l’altra. Per come conosciamo questa società, la prima interpretazione di questo ammutinamento (anche altri protagonisti hanno deciso di non rilasciare dichiarazioni, come gli stessi Vecchiato, i soci attuali, la vice Barbara Carron, inghiottita nel nulla, ma sempre in prima fila sui social network) sembra la più logica: l’indecisione, i contrasti interni, una trattativa che non decolla. Però attenzione ai possibili colpi di scena: silenzio può voler dire anche altro, magari un imminente coup de théâtre di quelli che proprio non ci aspettiamo. Ancora qualche giorno e sapremo…

Intanto una riflessione sul mercato: Marchetti porta a casa la metà di Biraghi per 150.000 euro, per Baselli forse si andrà alle buste ma anche in quel caso la cifra fissata per il riscatto è bassissima. Entrambi hanno una quotazione in continua ascesa. Il Padova invece rischia di perdere Ze Eduardo per le cifre folli su cui ci si è accordati l’estate scorsa (Baraldi e Salvatori in questo caso gli artefici, che pure potevano fare leva su una stagione non certo strepitosa del brasiliano, reduce dal campionato con l’Empoli): si parla di un milione/un milione e mezzo per la metà. Stesso discorso per Rispoli, figurarsi per Farias e Silvestri, inavvicinabili. Un’altra lezioncina dal “cugino” Marchetti… 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy