Una stagione in due giornate. L’entusiasmo dei tifosi stimolerà  la società  a fare bene

Una stagione in due giornate. L’entusiasmo dei tifosi stimolerà  la società  a fare bene

Commenta per primo!

Cominciamo a segnare due date importanti sul calendario: 4 gennaio 2015 e 10 maggio 2015. Sono i due scontri diretti con l’Altovicentino. La nostra stagione è tutta lì, si deciderà soprattutto in queste due giornate, che ci diranno molto probabilmente quale delle due squadre è da Lega Pro e quale dovrà invece aspettare il verdetto dei ripescaggi, o, al peggio, ripetere la categoria. Inutile girarci tanto intorno, la serie D è piuttosto prevedebile e si gioca soprattuto in estate, in sede di mercato. Chi fa lo squadrone di solito vince, quest’anno (così come l’anno scorso tra Pordenone e Marano) ce ne sono due di squadre attrezzate per il salto: i Biancoscudati (quest’anno maiuscolo), come abbiamo scritto nella “griglia di partenza” curata dal nostro esperto della categoria Nicola Bellon, sono favoriti perchè spinti dall’enorme entusiasmo della tifoseria che ha sposato in pieno il nuovo progetto targato Bergamin-Bonetto. A proposito dei due imprenditori: credo che nessuno dei due, nè Bergamin (che ha avuto l’idea di ripartire) nè Bonetto (che ha concretizzato il progetto nei numeri) avessero davvero idea della voglia di tornare grandi che c’è in questa piazza. L’entusiasmo si è tradotto nelle lunghe code per sottoscrivere l’abbonamento, lo zoccolo duro del tifo è rimasto intatto nonostante il doppio salto indietro di categoria, con tutte le conseguenze del caso. Questo clima di festa e di entusiasmo non può che far bene ed essere da stimolo per la nuova società a perseguire l’obiettivo finale, che è sicuramente alla portata. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy