Capienza Euganeo, Giordani: “A gennaio telecamere nuove”

Duro botta e risposta a distanza ieri tra il presidente del Padova Roberto Bonetto e il questore della città, come vi abbiamo riferito. Rimane alta la tensione per l’Euganeo sul tema sicurezza, da una parte le disposizioni del questore, ritenute dal Padova molto (troppo) severe, dall’altra l’esigenza di non complicare in modo eccessivo l’entrata e l’uscita dallo stadio da parte del pubblico pagante.
A riguardo abbiamo interpellato il sindaco Sergio Giordani, ieri presente allo stadio per il derby: “Su quanto detto ieri dal presidente Bonetto e dal questore Fassari non voglio entrare, posso solo dire che i lavori di adeguamento del sistema di videosorveglianza, al momento causa della limitazione della capienza dello stadio a 7500, saranno ultimati per gennaio”.
A quanto risulta a PadovaSport.tv non ci sarà tempo per ultimare i lavori (spesa prevista: poco più di 200 mila euro) in vista della partita di rugby dell’Italia contro l’Australia in programma il prossimo 17 novembre. Ciò nonostante in quell’occasione la capienza non sarà limitata a 7500, ma il pubblico potrà disporre dell’intero impianto.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy