Cittadella-Padova, Zamuner: “Critiche verso di me? Se ci salveremo, tornerò simpatico. E c’è un acquisto che mi pento di aver fatto…”

A pochi giorni dal derby tra Cittadella e Padova, abbiamo sentito il dg biancoscudato Giorgio Zamuner

  • Partiamo dalle cose spiacevoli. Forse per te è il momento di più bassa popolarità da quando sei a Padova

Sinceramente non è un momento favorevole per nessuno, il calcio ti fa passare da fenomeno a uno che non capisce niente in breve tempo. Fa parte di questo gioco, io sono convinto però di raggiungere la salvezza e magari sarò di nuovo simpatico. Ho lavorato secondo i dettami della proprietà, non pensavamo di fare un campionato così sofferto, però chi lotta per retrocedere non può che soffrire. La riga, ripeto, va tirata a fine campionato.

  • Marchetti ha detto che quello di sabato è il derby più difficile tra tutti quelli fatti

C’è un po’ di pre-tattica da parte sua, il Cittadella viene da un momento particolarmente favorevole, specie le ultime in casa sono state grandi prestazioni con quattro gol al Lecce e al Pescara. Affrontano il derby nelle migliori condizioni, anche se è sempre una partita imprevedibile, questo lo concedo. Per noi invece è una sfida delicatissima. Dobbiamo per forza fare risultato, andiamo fiduciosi di poter fare la partita e vendere cara la pelle.

  • Bisogna imparare a giocare spregiudicati per vincere più partite possibili. Questi giocatori lo capiranno?

Penso che più che essere spregiudicati bisogna avere la mentalità giusta, come con Brescia, Verona, Spezia e Cremonese. Osare di più non significa perdere equilibrio, serve ferocia nei duelli. Centurioni è abbastanza tranquillo, anche se adesso si avvicina il derby e dovrà fare la prima formazione tra i professionisti… Mbakogu salvo clamorose sorprese, non ci sarà.

  • C’è un acquisto che non rifaresti in questa stagione?

Si c’è, qualche errore di valutazione è stato fatto. Più che errore tecnico, direi fisico…

 

Leggi anche> Il derby visto da Marchetti: “Non è mai stato così difficile. E ringrazio Giordani per le belle parole!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy