Mercato serie B: Verona tra giovani promesse e grandi firme, Vantaggiato verso Salerno

Matrimonio speciale per l’ex Padova Alberto Almici. Durante i festeggiamenti infatti, al terzino destro di proprietà dell’Atalanta il suo procuratore Giuseppe Riso ha consegnato un pacco speciale: contenente una maglia del Verona, una guida della città e un contratto con il club di via Francia a cui mancava soltanto la firma del difensore classe 1993. Un’emozione incredibile per Almici, reduce dal prestito alla Cremonese e felicissimo della sua nuova destinazione. Il Verona sta provando a confermare anche il centrocampista argentino Zuculini, poi passerà a rinforzare la rosa, grazie ai soldi del paracadute e ai proventi delle cessioni (Viviani ad esempio). Spazio anche a giovani di prospettiva. Di sicuro c’è la volontà della società di puntare di Lubomir Tupta, protagonista di un ottimo campionato in Primavera e Marash Kumbulla, il giovane centrale difensivo classe 2000 che già quest’anno ha assaggiato la prima squadra a Peschiera e che andrà in ritiro con la prima squadra. Altre trattative: il Brescia come detto si è lanciato all’assalto di bomber Donnarumma, punta Sarr (Bologna, era al Prato) come dodicesimo e Petriccione (Bari) per la mediana. Duello Venezia-Spezia per Ragatzu (Olbia). L’Ascoli ci prova per Guerra della FeralpiSalò (che piace anche al Cittadella), da dove può arrivare anche il centrocampista Magnino. Vantaggiato (Livorno) nel mirino della Salernitana che allenta la presa su Montalto (sui social ha fatto capire che vorrebbe rimanere alla Ternana in caso di ripescaggio in B). Idea De Luca (Entella) per il Cosenza, Livorno sul centrocampista Della Rocca (idea anche del Padova), Minesso verso Avellino, Cremonese interessata a Coppolaro (Udinese, ultima stagione al Brescia).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy