Mondiali di twirling, l’argento azzurro è molto padovano

Si è appena concluso in Florida, a Orlando, il 34° campionato mondiale di twirling che si è svolto dal 2 al 5 agosto. La manifestazione ha visto l’Italia classificarsi al secondo posto. Il team Italia si è esibito con una grande performance, un esecuzione quasi priva di errori e un team composito dei migliori atleti selezionati in tutto la nazione. Hanno disputato l’esercizio su coreografia ideata dal pluri campione mondiale giapponese Seishi Inagaki. L’eccellente risultato è arrivato in Veneto con grande orgoglio. La guida tecnica era affidata al tecnico aponense Monica Stecca e ai tecnici Nadia De Vecchi e Paola De Marchi. Membro del team che si è esibito, l’atleta padovana Giorgia Vettore. Il punteggio ha sfiorato i 90 e l’Italia si è aggiudicata l’argento, un valore che per i nostri atleti vale quanto l’oro.
Secondi solo al team giapponese indiscussa nazione leader nel twirling e che ha presentato un risultato che resterà nella storia, con il punteggio del perfetto 100 da parte di tutti i giudici. Grande traguardo per il twirling aponense che vantava nella delegazione, il giudice internazionale Manuela Entali, selezionata dalla federazione mondiale per il pannello di giuria con i migliori giudici a livello mondiale. L’ultima vittoria eclatante raggiunta dal nostro paese era stata nel 1990 con la medaglia oro. Seguita da tre bronzi, di cui l’ultimo preso nel 2012. In Italia il twirling è una disciplina poco conosciuta ma a livello mondiale si è distinta battendo altre nazioni fortemente rappresentate come Canada, Stati Uniti e Francia. Nell’edizione 2018, oltre all’argento portato a casa dal Team italiano, sono state assegnate anche una medaglia d’argento per il duo junior e un bronzo per il duo senior.
​Soddisfazione della presidente Stefania Lenzini e di tutto il dipartimento tecnico che hanno investito e creduto con sacrifici a questo progetto di squadra composita.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy