Padova, Bonetto: “Piena fiducia in Bisoli, ai tifosi chiedo ancora un po’ di tempo. Faremo l’impossibile per…”

Per la prima volta da quando siede sulla panchina del Padova, Pierpaolo Bisoli divide la tifoseria. C’è chi lo sostiene nonostante queste prime difficoltà, chi gli ha invece voltato le spalle, dopo otto partite e sei punti. All’interno della società però l’allenatore gode ancora di fiducia, come ci spiega, ai nostri microfoni, il presidente Roberto Bonetto: “A Padova magari manca un po’ di pazienza, vedo anche io le partite e capisco la preoccupazione, che è la stessa mia – spiega il numero uno biancoscudato – ma chiedo ancora pazienza. Ricordiamioci che questa squadra è giovane, in estate sono state fatte precise scelte, anche per non smembrare il gruppo, che godeva del pieno sostegno della tifoseria. Bisoli? In questo momento gode di assoluta fiducia da parte della società. Poi è evidente che tutti vengono misurati dai risultati. Ci sono però alcuni giocatori che vanno aspettati, c’è poco da fare, fino adesso abbiamo affrontato cinque trasferte e a Crotone ho visto la prestazione. Ho ricevuto i complimenti anche dal presidente rossoblu, sarei indubbiamente più preoccupato se la squadra non avesse dato segni di vita allo Scida”. La classifica in effetti si può interpretare in molti modi, considerate le partite giocate e la penalizzazione del Foggia, il Padova potenzialmente potrebbe essere penultimo. Ma è anche vero che vanno considerate anche le squadra affrontate finora da Trevisan e compagni. “Le prossime quattro partite – continua Bonetto – saranno alla nostra portata e mi aspetto i risultati. Con tutti i sacrifici per arrivare fino in B, vi assicuro che faremo l’impossibile per mantenere la categoria. A dicembre faremo le dovute considerazioni in ottica mercato, e verranno fatti i giusti interventi”. C’è chi mormora che forse l’investimento per lo stadio dovrebbe passare in secondo piano: “Leggo che qualcuno è preoccupato perché avremmo messo lo stadio al primo posto – spiega Bonetto – Sono sciocchezze, sullo stadio stiamo facendo solo studi con architetti e ingegneri. Non abbiamo ancora investito milioni. Non mi si dica che abbiamo messo due milioni per le fondamenta e non abbiamo preso la punta, ancora non è stato investito un soldo per lo stadio”. Spezia, Perugia e Cittadella: il trittico che verrà, darà forse le risposte che servono alla piazza.

Leggi anche > Cappelletti: “Ecco cosa ci siamo detti sotto la curva a Crotone”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy