Padova, Bonetto: “Venerdì incontrerò Oughourlian per parlare del futuro. E sulla deadline per lo stadio…”

Con la retrocessione ormai ufficiale, il Calcio Padova guarda avanti. C’è il nodo stadio da risolvere e un futuro in serie C da programmare. Ai nostri microfoni il presidente del Padova Roberto Bonetto fa il punto della situazione: “Venerdì è in programma un incontro a Milano con Joseph Oughourlian e Alessandra Bianchi (collaboratrice italiana del finanziere franco-armeno e membro del cda biancoscudato, ndr). Cercheremo di capire – spiega il numero uno del Padova – che intenzioni ci sono per l’anno prossimo, come ripartire, in base anche a eventuali nuovi assetti azionari”. Possiamo dire che tra le certezze da cui ripartire c’è Roberto Bonetto? “Per quanto mi riguarda mi sento amareggiato sia per la retrocessione che per certe critiche ricevute. Credo che non sarà più come prima”. Tutte le questioni tecniche sono rimandate quindi dopo l’incontro con il socio Oughourlian, anche se ci sarebbero già movimenti in direzione nuovo ds e allenatore. Mentre sulla questione stadio, Bonetto ribadisce: “Viaggia su un altro binario rispetto alle decisioni di Oughourlian. La deadline dell’amministrazione comunale (15 luglio) di cui ha parlato l’assessore Diego Bonavina? È un atto dovuto, devono presentare al Coni l’accettazione o meno dei due milioni di finanziamento. Noi contiamo di avere un piano di fattibilità nell’arco di due mesi e mezzo, quindi rispetteremo i tempi e daremo una risposta al Comune entro i termini fissati”. Si attende infatti il placet del Credito Sportivo, che ha un ruolo chiave nel progetto nuovo Euganeo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy