Freddure biancoscoppiate… al terso giro de sprisss!!!

Freddure biancoscoppiate… al terso giro de sprisss!!!

Il punto di vista scoppiato sul mondo biancoscudato: spritzosamente ironico, goliardico, tagliente, talvolta… irriverente, ma ogni poro del nostro corpo spritza passione per il Padova!
COSI’ AVANTI… CHE SE CI GIRIAMO VEDIAMO IL FUTURO!!!

Commenta per primo!

Diversamente dai soliti Voyager per questa importante e attesa occasione abbiamo pensato ad uno scambio epistolare tra due vecchi amici: Kurò, simpatica mascotte palermitana (grazie 1000 agli amici di .::I love Palermo Calcio::.  che hanno contribuito mandandoci i loro testi), e Beppy Hour, mascotte goliardicamente alticcia dei Biancoscoppiati

“Caro Beppy,

PALERMO è la città del pane&panelle, della birra “agghiacciata” e delle arancine (mi raccomando con la E finale perché arancini lo dicono in quella parte della Sicilia che noi preferiamo ignorare dato che gli errori della natura, a volte, sono troppo grandi per essere compresi da noi umani). Tu cosa ci dici di Padova? 

Caro Kurò,

PADOVA è la città della “poenta e osei”, dello spritz all’Aperol e degli spuncetti che però i bar ti danno sempre meno pur costando sempre di più. Misteri. Mi raccomando: si chiama “poenta e osei”, perché se ci metti la L metallica (“oseLi”), puoi essere scambiato per un vicentino, esemplare raro che per fortuna dimora in altra categoria calcistica. Mi piacerebbe avere altre notizie sulla vostra città.. ciao!

Caro Beppy,

PALERMO è anche la città della quiete, dove non c’è mai traffico, il posto per parcheggiare lo trovi sempre, dove si vive bene, la gente è sempre cortese ma soprattutto abbonda il lavoro: dicono che ce ne sia talmente tanto che qualcuno è costretto a farne due. E voi come siete messi?

Caro fratello Kurò,

Anche PADOVA è la città della quiete, perché di notte non esce nessuno altrimenti rischi di non tornare -vivo- a casa. Il traffico c’è, soprattutto di droga in certe zone, e il parcheggio lo trovi sempre: in certe zone è addirittura gratuito e ci sono i vigili nascosti dietro gli alberi o le colonne che ti tengono d’occhio la macchina e ti mettono le monetine se dimentichi di mettere il ticket. Che affettuosi. Come dicevano i Promessi Sposi, il lavoro “abbondio” anche qui grazie ai molti “bravi” che vanno a fare la “questua” di casa in casa. Ora vi saluto perché mi hanno suonato il campanello. Alla prossima.

Caro Beppy,

PALERMO è la città della pulizia. Nessuno sporca, la raccolta differenziata è fatta da tutti indistintamente e sono stati aboliti quei cassoni antigenici e maleodoranti che rispondono al nome di cassonetti dell’immondizia (mah…mai visti).

Amico Kurò,

vogliamo parlare della pulizia a PADOVA? Beh, noi abbiamo un grande deposito, che si chiama Isola Memmia. Vi serve una bicicletta, un ferrovecchio, una teiera antica ? basta cercare sotto la melmaglia e la trovi. Le cacche dei cani poi contribuiscono a tenerti in forma perché quando passi sotto i portici sei costretto a fare lo slalom e bruci la ciccia. Per non parlare dei colombi. Da noi sono educatissimi e quando escono da Bresseo salutano sempre. L’anno scorso avevamo anche la Colomba della pace (imbalsamata), Galli, Gallozzi, Piccioni e Ris-polli, ma anche loro la facevano sempre sul vasino. L’unico casino è stato quando avevamo Cani, ma lo abbiamo addestrato bene. A proposito di sport… come siete messi?

Beppy, 

A PALERMO lo sport è praticato in maniera costante, ma soprattutto la squadra locale, che usa giocare le proprie partite con una maglietta ROSA-NERO è talmente forte che l’anno scorso, per evitare conflitti con la Juve, l’hanno dovuta fare scendere di categoria per permettere alle altre squadre di vincere ogni tanto qualcosa. Il presidente, un piccolo imprenditore di mobili, è talmente magnanimo nei confronti della categoria degli allenatori che ha deciso di esserne il primo finanziatore assumendone uno a partita, in modo che ognuno abbia un opportunità… ecco PALERMO è la città delle opportunità, c’è posto per tutti…

Carissimo Kurò,

non pensiate che PADOVA sia da meno in fatto a magnanimità. Da noi si pratica molto sport, soprattutto il borseggio, il furto con scasso, la pesca del portafoglio e il ciclismo con le bici degli altri. Avete mai visto l’Euganeo? Beh è una palestra per gli sportivi. Possiamo offrire la camminata mezzofondo (perché per raggiungerlo bisogna fare chilometri a piedi), la camminata in salita (che aiuta a rassodare le chiappe), il salto del tornello e “il test della vista” perché se non hai 10/10 o un binocolo a infrarossi non vedi un beneamato pisello. La nostra squadra poi, ogni stagione, per sentirsi più vicina al nostro Santo, fa della costante beneficenza e miracoli facendo risorgere le squadre in difficoltà: l’anno scorso abbiamo contribuito a far sentire grandi tutte le ultime classificate, che se ne andavano di qua col sorriso stampato in faccia. Noi invece avremmo stampato qualcos’altro ai nostri giocatori, tipo una simpatica scarpata sul sedere, ma tant’è. 

Anche come allenatori non ci siamo mai fatti mancare nulla: l’ex presidente Cestaro, persona buona e dal grande cuore, ha dato un piatto di minestra calda con dentro migliaia di monete d’oro a tanti, tanti allenatori, per non parlare dei giocatori: una colonia intera è passata alle nostre latitudini… eravamo rinomati nel panorama calcistico per essere il paradiso dei procuratori… Quindi, anche a PADOVA di opportunità ce ne sono un’infinità !! 

Speriamo di vederci domenica per bere assieme prima della partita, così quando ci darete una sonora bastonata (avete una rosa leggerissimamentissimamente superiore alla nostra…) sarò privo di sensi e non me ne renderò conto. 

Un abbraccio e che vinca il migliore… tanto, in ogni caso, sarà una grande festa!!! 

Beppy”

P.s. per la foto ringraziamo gli amici del Bar Frankie 😉

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy