Anticipi importanti per le padovane

Anticipi importanti per le padovane

Oggi alle 14.30 il San Paolo scende a Forcoli con l’attacco rivoluzionato mentre l’Este è atteso dal big match col Mezzolara.

Commenta per primo!

È un San Paolo radicalmente trasformato nel reparto offensivo, quello che oggi alle 14.30 affronterà il secondo anticipo e la seconda trasferta consecutivi, scendendo in campo a Forcoli (arbitro Marrazzo di Lecco).

In settimana, infatti, il team patavino ha “tagliato” Bisso e Nicoletti, quest’ultimo rientrato proprio sabato scorso dopo un lungo stop, sostituendoli con due cavalli di ritorno. Vestiranno nuovamente la maglia gialloblù, infatti, Fabio Mazzeo (reduce dall’esperienza al Campodarsego in Eccellenza) e Giovanni Volpato, che si era trasferito al Darfo Boario per stare vicino alla moglie ma non ha saputo dir di no al richiamo della squadra che lo scorso campionato aveva centrato i playoff anche grazie ai gol del bomber di Camposampiero. «Ci dispiace dover rinunciare a Bisso e Nicoletti – ha commentato il ds Gementi – ma il calcio è così. Avevamo la possibilità di prendere Mazzeo e Volpato e non ce la potevamo fare scappare».

Dei due nuovi arrivi, a far coppia con Lucchini nella trasferta pisana di oggi sarà probabilmente Mazzeo, pur non al meglio, a causa di una botta al ginocchio. Per Volpato, invece, se ne riparlerà dalla settimana prossima. Mancherà anche Bovo, squalificato, mentre nel Forcoli dovrebbe esordire il neo arrivato Mitra, con Arricca e Falchini che hanno invece lasciato gli amaranto. I toscani, che galleggiano un punto sopra la zona playout, in casa sono particolarmente temibili, come dimostra il rotondo 3-0 inflitto due settimane fa al Cerea.

I san paolini, puntano comunque ad allungare la striscia positiva che li vede imbattuti da 6 turni, per scalare altre posizioni di classifica, sfruttando anche un calendario favorevole nell’ultimo scorcio del girone d’andata.

Anticipa al sabato il proprio impegno anche la capolista Este, che dopo l’avventurosa vittoria di domenica con la Bagnolese (risultato non ancora omologato, in seguito al preannunciato reclamo dei reggiani, nda), affronterà l’impegnativa trasferta di Budrio, in casa del Mezzolara (arbitro Proietti di Terni).

Quello tra gli atestini e i bolognesi è di sicuro il big match di giornata: Fabio Bazzani e compagni vengono dalla sconfitta di domenica a Scandicci, ma in precedenza avevano realizzato un filotto di vittorie che li ha fatti salire fino a quota 26 punti, in piena lotta per un posto nei playoff. Inoltre, in casa i biancoazzurri sono particolarmente temibili, avendo finora trionfato in 6 delle 8 apparizioni tra le mura del “Zucchini”.

Identico score è stato però realizzato in trasferta dall’Este, caricato a mille da quanto accaduto nell’ultima gara, rincuorato dal probabile rientro di Aliberti – l’ultimo dei lungodegenti ancora ai box – e determinato a trarre il massimo da un finale d’anno che lo vedrà impegnato in scontri con formazioni di medio-alta classifica che potrebbero definitivamente certificare le ambizioni di primato degli uomini di Zattarin.

Le altre partite del sedicesimo turno: Bagnolese-Cerea, Camaiore-Scandicci, Forlì-Lanciotto, Pistoiese-Tuttocuoio, Rosignano-Ravenna, Sestese-Virtus Vecomp, Villafranca-Santa Croce, Castelfranco-Pavullese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy