Bassano, panchina a rischio. E D’Angelo: “Il marito cornuto è sempre l’ultimo a sapere…”

Bassano, panchina a rischio. E D’Angelo: “Il marito cornuto è sempre l’ultimo a sapere…”

Commenta per primo!

La domanda è a bruciapelo, la risposta pure. Mister, lei si sente sicuro per la sua posizione? «Io mi sento solidissimo come sempre – ribatte D’Angelo – anche se il marito cornuto è sempre l’ultimo a saperlo…». C’è spazio anche per uno spicciolo di ironia nel post partita del tecnico virtussino che ha l’attenuante niente affatto generica di una formazione sguarnita di centrocampisti. «Nel primo tempo avremmo dovuto essere avanti 3-0 – ammette – poi nella ripresa abbiamo pagato gli infortuni. In mezzo avevamo praticamente dei trequartisti e non dei mediani e, anche se il Fano ha alzato il baricentro, nel secondo tempo non si era quasi mai reso pericoloso. Poteva segnare solo i calci da fermo come puntualmente si è verificato. È un periodo che scontiamo tutto, anche se forse stiamo ingigantendo troppo la situazione, non siamo una squadra che sta lottando per retrocedere ma rimaniamo pienamente dentro i playoff promozione, dietro le migliori, non dimentichiamolo. La fascia consegnata a Rossi e non più a Bizzotto? Non è una scelta punitiva ma mira a responsabilizzare tutti i giocatori della rosa. Quelli non convocati col Fano? Non credo che nella circostanza ci sarebbero stati particolarmente utili, stavolta avevamo bisogno di altro…». (Da Il Giornale di Vicenza)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy