Campodarsego, mister Andreucci: “Continuiamo a testa bassa, ma sempre con umiltà”

Campodarsego, mister Andreucci: “Continuiamo a testa bassa, ma sempre con umiltà”

Commenta per primo!

Il Campodarsego si sta allenando in vista della ripresa del campionato di serie D che avverrà con la sfida di mercoledì con l’Union Ripa Fenadora davanti al proprio pubblico. Antonio Andreucci, allenatore dei biancorossi, è  stato intervistato dal Gazzettino, al quale ha rilasciato le sue impressioni in vista di una seconda parte di stagione che si preannuncia intensa: “Noi non dobbiamo smettere mai di lottare fino alla fine, anche se il nostro compito non è vincere il campionato. L’auspicio è che la squadra tenga sempre quell’atteggiamento che ci ha permesso di fare risultati fino adesso. Anche dopo le feste ho ritrovato i ragazzi con la stessa voglia di giocare e di stare insieme, e quando hai questa disponibilità da parte dei giocatori diventa più facile ripartire con il piede giusto”. Il 2015 resterà un anno storico per la società, grazie ai successi ottenuti e alle sole due sconfitte in campionato in 365 giorni: “Oltre al campionato di Eccellenza abbiamo vinto anche la Coppa e non è per niente facile centrare un doppio successo del genere. In serie D siamo al momento l’unica squadra imbattuta del girone d’andata al pari del Parma, un risultato eclatante che ci ha messo sulla bocca di tutti anche a livello nazionale. I ragazzi sono consapevoli che stanno facendo qualcosa d’importante non solo per loro, ma anche per Campodarsego, fermo restando che non bisogna perdere l’umiltà che ci ha consentito di raggiungere risultati straordinari nel 2015. Non si deve mai guardare indietro, ma sempre avanti: la prossima è sempre la partita più difficile”.
A tale proposito il Campodarsego tra mercoledì e domenica affronterà due importanti sfide con Union Ripa Fenadora ed Este ( in trasferta), mentre il Venezia sulla carta ha due impegni più abbordabili con Dro e Sacilese in un dueĺlo per la vetta che si fa sempre più entusiasmante: “Noi vogliamo partire bene nel nuovo anno, e ho visto lo spirito giusto nei ragazzi. Anche nell’amichevole con il Cittadella hanno dimostrato di essere una squadra vera reagendo al meglio dopo un inizio di gara non buono. La nostra forza è pensare a ogni partita ufficiale come se fosse un piccolo evento, e dobbiamo continuare su questa strada con l’umiltà che abbiamo dimostrato fin qui. Essere l’unica squadra che sta contrastando il Venezia è un grande stimolo, averli costretti a rinforzare la rosa è già un motivo di vanto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy