Doppio confronto padovan-friulano

Doppio confronto padovan-friulano

Il San Paolo attende il Pordenone per uno spareggio playoff, l’Este cerca punti salvezza a Torviscosa.

Commenta per primo!

Un autentico spareggio playoff e un’opportunità da cogliere al volo per rilanciarsi verso la parte alta della classifica. Potrebbe essere riassunto così, il quinto turno di ritorno che domani alle 14.30 vedrà impegnate le padovane di serie D.

 

Lo spareggio in questione è quello che si disputerà al “Plebiscito” tra San Paolo e Pordenone (arbitro Lazzeri di Arezzo). I patavini, quinti con 35 punti, precedono infatti di 2 lunghezze i neroverdi e, a loro volta, inseguono a breve distanza Rovigo e Tamai, rispettivamente quarta e terza forza del torneo. Col Sandonàjesolo (sesto al pari dei friulani) impegnato in match casalingo apparentemente semplice contro il Kras Repen e pronto ad approfittare di un passo falso delle due contendenti per sopravanzarle entrambe, ecco che la gara tra il team di Fonti e quello di Bosi rischia di diventare un boomerang anche psicologico in caso di esito negativo.

Col bomber Sessolo squalificato, l’attacco dei pordenonesi dovrebbe essere guidato da Rossi ed Herrera, mentre nel San Paolo Volpato e Lucchini tenteranno di incrementare il proprio bottino di segnature; tenuto conto della propensione offensiva e al gioco palla a terra di entrambe, ci si aspetta un match godibile, sempre che gli assilli di classifica non condizionino le prestazioni dei 22 in campo. Mister Fonti – che dovrà rinunciare a Gemelli, Keba e Boccardo – ha però dichiarato che mentre il Pordenone è squadra costruita per un campionato di vertice, la sua deve pensare principalmente a salvarsi: predisposizione mentale che, se recepita dai giocatori, dovrebbe facilitare il compito dei gialloblù.

 

C’è un avversario friulano anche per l’Este, che scenderà in campo a Torviscosa (arbitro Prontera di Bologna) con ben altre preoccupazioni legate alla posizione in graduatoria.

I giallorossi vogliono infatti dare seguito alla striscia di risultati che finora li vede imbattuti nel 2011 e continuare nella risalita che li ha portati fino a quota 28, con un +7 sui playout che se da un lato conforta rispetto ai mesi scorsi, dall’altro non garantisce ancora la necessaria serenità agli atestini. L’occasione per dimostrare di essere davvero maturati e di poter aspirare anche ad un posticino tra le grandi è ghiotta ma ricca di insidie.

È vero, infatti, che il Torviscosa è penultimo e che in casa finora non ha mai vinto, ma proprio per questo gli udinesi daranno il 101%, consci che a fine campionato anche un punto in più o in meno potrebbe fare la differenza tra retrocessione diretta o tentativo di salvezza passando per i playout.

Dal canto suo, l’Este dovrà cercare di imporre la sua maggior tecnica per portare a casa un successo che potrebbe rivelarsi preziosissimo. In questo senso, fondamentale sarà l’apporto dell’ariete Moresco, già mattatore all’andata con una tripletta che risolse la contesa nei secondi 45 minuti.

 

Le altre partite di giornata: Chioggia-Venezia, Concordia-Montecchio, Opitergina-Montebelluna, Sandonàjesolo-Kras Repen, Tamai-Belluno, Treviso-Rovigo, Union Quinto-Sanvitese.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy