Este col minimo sforzo, San Paolo beffato in casa

Este col minimo sforzo, San Paolo beffato in casa

I giallorossi battono il Belluno grazie alla doppietta di Moresco, mentre i padovani si fanno rimontare e battere dal Città  di Concordia.

Commenta per primo!

ESTE-BELLUNO 2-0

ESTE: Rosellini, Barison, Gusella, Carraro, Meneghello, Colman, Michelotto (38’ st Trovò), Rubbo, Agostini (22’ st Moroni), Rondon, Iachemet (35’ pt Moresco). A disp: Rossetto, Salvato, Marchetti, Boaretto. Allenatore: Conte (Zattarin squalificato).

BELLUNO: Miniati, Pavan, Mosca (8’ st Radrezza), Armenise, Zappalà, Brustolon S., Rosso, Miniati, Battaglia (30’ì st Brustolon E.), Mele, Pontin (22’ st Masoch). A disp: Marin, Lazzarini, Merotto, Lazzaretti. Allenatore: Tormen.

ARBITRO: De Filippis di Vasto (Sportelli – Cignacco).

MARCATORE: 40’ pt e 43’ pt Moresco (E)

NOTE: Espulso Zappalà (B) al 17’ st per doppia ammonizione. Ammoniti Michelotto, Meneghello (E), Zappalà, Armenise, Pavan (B).

 

Massimo risultato col minimo sforzo. L’Este liquida la pratica Belluno e dà un po’ di respiro alla propria classifica, relegando il Belluno all’ultimo posto in solitaria.

Il primo tempo non riserva grandi emozioni, gli ospiti puntano al contenimento e i padroni di casa non riescono a pungere. La svolta arriva nella fase finale della frazione, quando Conte – in panchina al posto dello squalificato Zattarin – inserisce Moresco al posto di Iachemet. L’ariete vicentino si dimostra subito la carta vincente su un terreno reso pesante dalle abbondanti piogge e al 40’, partendo in dribbling solitario, salta tre difensori e deposita alle spalle di Miniati. Passano 3 minuti e l’Este raddoppia con una splendida azione corale: Agostini serve Rondon che triangola a centro area, dove Moresco di testa non ha difficoltà a saltare più in alto di tutti i difensori, siglando la personale doppietta.

La ripresa, giocata con l’ausilio dei riflettori a causa dell’oscurità e della foschia, non offre spunti rilevanti di cronaca e l’unica emozione è rappresentata dall’espulsione di Zappalà al 17’, per doppia ammonizione.

Va male, invece, al San Paolo, che cede in casa per 2-1 al Città di Concordia. Padovani in vantaggio al 21’ grazie alla girata di Tessaro e padroni del gioco per gran parte del primo tempo, finché al 40’ i veneziani non pervengono al pareggio con una potente punizione di Da Ros. Nella ripresa il Concordia fa il colpaccio con un pallonetto di De Bortoli da dentro l’area che beffa Rosiglioni e decreta la seconda sconfitta consecutiva per la truppa di mister Fonti.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy