Este condannato a vincere, il San Paolo vuole ripartire

Este condannato a vincere, il San Paolo vuole ripartire

Situazione tesa ai piedi degli Euganei, dove domani arriverà  la Pavullese. Al “Plebiscito” sarà  invece ospite il Villafranca.

Commenta per primo!

Acque agitate in casa Este, alla vigilia del quinto turno di ritorno, in programma domani alle 14.30.

Il pareggio ottenuto mercoledì in casa del fanalino di coda Santa Croce, preceduto dal ko interno con la Pistoiese e dai precedenti tre pari inanellati dai giallorossi, hanno fatto imbufalire non poco il presidente Lucchiari, il quale ha minacciato di prendere seri provvedimenti se gli atestini non batteranno domani la Virtus Pavullese (arbitro Cocciolo di Roma).

A far preoccupare la dirigenza, oltre alla crisi di risultati che ha fatto scivolare Moresco e compagni al terzo posto, seppur staccati di una sola lunghezza dalla coppia di battistrada Virtus Vecomp-Castelfranco, è l’involuzione nel gioco e nella forma fisica dell’undici giallorosso, chiamato domani a fare bottino pieno contro gli emiliani nonostante i numerosi infortuni che ne hanno minato le basi in quest’ultimo periodo: dovrebbero rimanere ai box, infatti, Aliu, Asti Brun, Rondon e Rubbo, con mediana e attacco che dovranno quindi essere profondamente ridisegnati.

Della situazione d’emergenza giallorossa, tenterà di approfittare una Pavullese che battendo lo Scandicci si è rilanciata notevolmente in classifica, con la salvezza diretta che ora dista solo due punti per i modenesi, ai quali mancherà per squalifica Pasquesi.

Situazione più tranquilla ma uguale desiderio di tornare alla vittoria si respira in casa del San Paolo, che domani ospiterà la Virtus Villafranca con l’obiettivo di consolidare la propria posizione in zona playoff (arbitro Viola di Bari).

I gialloblu vengono dalla sconfitta in extremis rimediata in casa della neocapolista Castelfranco, molto simile per svolgimento e ingiustizia a quella già rimediata da Arcaba e compagni a Rosignano alcune settimane fa. «Uno stop che non ci voleva – analizza mister Fonti – perché almeno un punto l’avremmo meritato. Ora dobbiamo cercare di ripartire contro una squadra che lotta per i playout ma che costituisce, in generale, un buon collettivo».

Il Villafranca ha infatti 24 punti (come la Pavullese) e viene da una sconfitta nel derby contro l’altra neocapolista Vecomp ma all’andata riuscì ad imporre lo 0-0 ai patavini, rischiando anche di batterli. Per quanto riguarda la formazione, con Gomiero e Rosiglioni fermi ancora per qualche settimana, torneranno dalle rispettive squalifiche Lestani e Bizzaro, con Mazzeo che in attacco potrebbe andare a ricostituire il trio delle meraviglie assieme a Lucchini e Volpato.

Questi gli altri incontri della ventiquattresima giornata: Bagnolese-Rosignano, Cerea-Santa Croce, Forcoli-Castelfranco, Mezzolara-Camaiore, Ravenna-San Miniato, Scandicci-Lanciotto, Sestese-Forlì, Virtus Vecomp-Pistoiese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy