Este, è fuga solitaria! Si rialza anche il San Paolo

Este, è fuga solitaria! Si rialza anche il San Paolo

I giallorossi regolano 2-0 lo Scandicci e volano. I gialloblù domano con il medesimo punteggio la Pavullese.

Commenta per primo!

ESTE-SCANDICCI 2-0

ESTE: Bagherini, Barison, Boron, Lelj, Colman Castro, Salvato, Gusella, Asti Brun (1’ st Carani), Aliu (45’ st Meneghello), Rondon, Sottovia (39’ st Mario). A disp: Fantin, South, Scultz, Boaretto. Allenatore: Zattarin.

SCANDICCI: Di Prete, Bianchetti, Panelli, Ferri, Pelliccia, Salvadori, Aperuta (24’ st Fusi), Ammannati (24’ st Vigni), Di Tommaso (38’ st Vangi), Cecchi, Turchi. A disp: Innocenti, Gabrielli, Manetti, Triarico. Allenatore: Gutili.

ARBITRO: Di Martino di Teramo (D’Alberto-D’Agostino).

RETI: 14’ st Sottovia (E), 32’ st Colman Castro (E).

NOTE: Espulso dalla panchina Fantin (E) per proteste all’8’ st. Ammoniti Asti Brun, Aliu, Rondon, Sottovia, Barison (E), Di Tommaso, Turchi, Salvadori, Panelli (S).

Salutate la capolista. Nella sfida tra imbattute del girone, l’Este la spunta meritatamente per 2-0 sullo Scandicci, mantiene l’inviolabilità della propria porta e approfittando dei risultati delle dirette concorrenti, prova la prima fuga della stagione.

La gara parte al rallentatore e dopo una lunga fase di studio, la prima conclusione degna di nota arriva al 15’, con Rondon che dal limite spedisce la sfera a lato di un soffio. Dopo altri 15’ di noia, la partita vive un’altra fiammata tra il 34’ e il 35’: prima a rendersi pericolosi sono gli ospiti, con un suggerimento in profondità di Cecchi, sul quale Aperuta manca di un soffio la deviazione sotto porta. Un giro di lancette dopo, ancora Rondon, direttamente da corner, con l’ausilio del vento tenta di sorprendere il portiere che si rifugia in angolo.

L’ultimo brivido del primo tempo lo procura al 43’ un cross da destra di Cecchi, con Ferri che di testa non centra la porta.

Durante l’intervallo, mister Zattarin modifica l’assetto della squadra inserendo la terza punta Carani ma inizialmente il match si caratterizza solo per l’estremo nervosismo, che porta l’arbitro ad estrarre numerosi cartellini.

La situazione si sblocca però al 15’: un’azione insistita sull’asse Rondon-Sottovia favorisce una doppia conclusione da parte del giovane attaccante: la prima respinta dal portiere in uscita, la seconda una girata vincente che decreta il vantaggio atestino. I giallorossi mettono poi al sicuro il risultato al 32’: punizione dalla tre quarti destra di Rondon che chiama lo schema, palla che taglia tutta l’area, il centrale Colman Castro si inserisce splendidamente all’altezza del dischetto e in tuffo sigla il raddoppio.

In pieno recupero, Carani avrebbe l’opportunità di siglare il 3-0 in contropiede, ma Di Prete si supera in uscita bassa.

Ritrova gol, vittoria e fiducia anche il San Paolo, che batte 2-0 la cenerentola Pavullese. Dopo qualche sofferenza iniziale, la rete che sblocca la situazione porta la firma di Gomiero, abile a deviare sotto misura un cross da sinistra di Zanon al 34’. Il bis arriva al 20’ della ripresa, quando Masiero raccoglie una respinta della difesa su conclusione di Bisso e spedisce la sfera alla destra del portiere modenese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy