Este e San Paolo bloccate dalla neve

Este e San Paolo bloccate dalla neve

Rinviate entrambe le partite delle padovane. Continua la “maledizione meteo” degli atestini.

Commenta per primo!

Ha vinto ancora il gelo. Entrambe le partite previste dal diciassettesimo turno di serie D, che domani avrebbero dovuto coinvolgere Este e San Paolo, sono state annullate a causa della copiosa nevicata abbattutasi ieri sul padovano.

Oltre ai problemi viari riguardanti gli spostamenti delle squadre, la Lega di Serie D ha ritenuto anche doveroso tutelare la salute degli atleti da infortuni dovuti ai campi ghiacciati, ed ha così disposto il rinvio anche per Kras Repen-Rovigo, Opitergina-Chioggia e Tamai-Union Quinto (data prevista mercoledì 22), oltre che per Este-Montebelluna, San Paolo-Montecchio, SandonàJesolo-Belluno e Venezia-Pordenone (data da definire).

Si conferma così specialista – suo malgrado – di rinvii, l’Este. Già nella scorsa stagione i padovani entrarono nel guinness dei primati, dopo essere stati costretti a posticipare per ben sei volte il match in casa del Fiorenzuola, sempre per avverse condizioni meteo. Inoltre, per motivi di ordine pubblico, anche l’atteso scontro col Venezia slittò, contribuendo ad ingolfare un calendario già denso di impegni.

Quest’anno sembra ripetersi lo stesso copione, solo che il coprotagonista stavolta si chiama Montecchio e (per ora) siamo arrivati “solo” ad una sospensione e un rinvio. Giallorossi e vicentini probabilmente ci riproveranno giovedì 23, sempre se nel frattempo il meteo darà un po’ di tregua. Poi, con l’anno nuovo, si cercherà una data anche per recuperare col Montebelluna.

 

Medesimo problema si dovrà porre il San Paolo, che già in condizioni climatiche normali deve fare i conti con il terreno del “Plebiscito”, martoriato dal continuo alternarsi di calcio e rugby.

Rispetto all’Este, costretto a rimandare due scontri diretti in chiave salvezza, i gialloblù cittadini hanno dalla loro la tranquillità legata ad una posizione di classifica che li ha visti issarsi nuovamente nei quartieri alti, dopo l’exploit esterno a San Vito al Tagliamento di domenica scorsa.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy