Este-Rimini accende il turno infrasettimanale

Este-Rimini accende il turno infrasettimanale

Oltre al posticipo delle 20, in programma anche Abano-Jolly, San Paolo-Fortis Juventus e Fidenza-Thermal.

Commenta per primo!

Primo turno infrasettimanale, oggi, per le squadre inserite nei gironi da 20 squadre tra cui le padovane del gruppo D, chiamate già a confermare quanto di buono mostrato nelle prime due giornate.

Vediamo nel dettaglio gli impegni che attendono le nostre rappresentative (ore 15).

ABANO-JOLLY MONTEMURLO. Si gioca a Chioggia, vista l’indisponibilità dello stadio aponense, agli ordini del signor Festa di Avellino. I neroverdi, privati per due turni dal giudice sportivo di Beccaro, dopo gli ottimi due pareggi iniziali contro le quotate Romagna Centro e Piacenza cercano il primo successo contro i pratesi, anch’essi a digiuno di vittorie ma in grado di mettere in difficoltà l’Este all’esordio e di fermare il Fiorenzuola sul pari.

Per i termali, un’ottima occasione per mettere in cassaforte tre punti ma guai a sottovalutare gli avversari, tipica squadra toscana “rognosa” per chiunque da affrontare.

ATLETICO SAN PAOLO-FORTIS JUVENTUS. Impegno gravoso anche per la truppa di Damiano Longhi, a sua volta alla ricerca del primo sorriso di stagione, sfuggito per un pelo domenica contro il Mezzolara. Di fronte, i gialloblù avranno un’avversaria particolarmente temibile, che lo scorso anno lottò fino all’ultimo per la zona playoff e ha già fatto capire di ambire a ripetersi nuovamente, come dimostra il netto 3-0 con cui è stato liquidato domenica il Bellaria.

La salvezza dei giovani san paolini, che in settimana hanno già sciolto il legame col bomber Dall’Acqua, passa obbligatoriamente per le gare che si disputeranno all’Euganeo e sarà quindi fondamentale provare sempre a giocare per i tre punti. Arbitrerà Turchet di Pordenone.

ESTE-RIMINI. Occhi puntati sul posticipo del Nuovo Comunale (ore 20, arbitro D’Ascanio di Ancona), big match di giornata e scontro per i piani alti della graduatoria.

I giallorossi sono a punteggio pieno – stranamente, viste le passate partenze a “diesel” – e non hanno ancora subito gol, mentre i romagnoli dopo il pari d’esordio a Scandicci hanno subito confermato di essere una delle maggiori candidate alla promozione diretta, travolgendo 4-1 l’Imolese. Senza tifosi al seguito (la trasferta è stata vietata per le recenti intemperanze dei supporter), i biancorossi cercano una vittoria esterna che manca loro da febbraio e che li proietterebbe ai vertici della classifica, dove invece contano di rimanere gli atestini.

Scontata la squalifica, mister Zattarin dovrà rinunciare all’infortunato Bonazzoli, oltre che a Di Bari e Piva e potrebbe proporre dal primo minuto l’altro brasiliano Albanesi, autore di un’ottima prova domenica. Scontro sudamericano che promette scintille, quello tra il difensore di casa Tulhao e il sempreverde bomber argentino Ricchiuti, bandiera riminese.

FIDENZA-THERMAL ABANO. Viaggio in Emilia molto insidioso anche per i rossoverdi, che dopo aver sofferto nel battere di misura lo Scandicci, tentano il bis in casa di una squadra in grado di conquistare il pari a Cesena, ospite del Romagna. Lo scorso anno gli aponensi uscirono con i tre punti dal “Ballotta” ma i bianconeri restano un undici molto concreto e possono contare, in avanti, sulla vena realizzativa di Delporto e Ferrari, coppia molto temibile per la difesa di Bisioli. Arbitrerà Esposito di Aprilia.

Gli altri incontri della terza giornata: Bellaria-Ribelle, Fiorenzuola-Formigine, Imolese-Delta, Mezzolara-Romagna Centro, Scandicci-Correggese, Virtus Castelfranco-Piacenza. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy