Este ritrova il primato, San Paolo: che colpaccio!

Este ritrova il primato, San Paolo: che colpaccio!

I giallorossi domano 3-1 il Forcoli, mentre i gialloblù espugnano Cerea per 2-1 nel tredicesimo turno.

Commenta per primo!

ESTE-FORCOLI 3-1

ESTE: Fantin, Barison, Boron, Asti Brun, Meneghello, Salvato, Gusella (48’ st Scultz), Michelotto (1’ st Mario), Sottovia (22’ st Carani), Rondon, Moresco. A disp: Bagherini, South, Boaretto, Aliu. Allenatore: Zattarin.

FORCOLI: Ceccherini, Antonio, Marianelli, Galluzzi (30’ st Costa), Saitta, Bonsignori, Pardossi, Balde (20’ st Baldini), Vanni, Fiorentini, Aricca. A disp: Frongillo, Bianchini, Tarantino, Guerrini, Taccola. Allenatore: Brachi.

ARBITRO: Naccari di Messina (Adamo-Bassutti).

RETI: 11’ pt e 12’ st Moresco (E), 19’ pt rig. Rondon (E), 40’ pt rig. Vanni (F).

NOTE: ammoniti Fantin, Mario (E), Vanni (F). Spettatori 400 circa.

L’Este ritrova in un colpo solo vittoria e primato solitario, battendo per 3-1 il modesto Forcoli. La squadra di Zattarin si lascia così alle spalle le due sconfitte consecutive subite negli ultimi sette giorni ma pare non aver ancora ritrovato quel gioco spumeggiante che l’aveva finora caratterizzata, complici anche le numerose assenze tra squalifiche e infortuni.

In cronaca, già al 6’ l’Este si rende pericolo con un cross dalla mezzala sinistra di Boron, sul quale Moresco in spaccata acrobatica spedisce sopra la traversa. È un antipasto del gol, che arriva all’11’: Moresco riceve palla spalle alla porta al limite dell’area, resiste di forza al contrasto di tre avversari, si gira e infila in diagonale sul secondo palo. I padroni di casa tengono sotto controllo senza problemi la gara e al 17’ Sottovia, servito da Moresco sullo spigolo destro dell’area, prova un pallonetto in girata che si spegne di poco oltre il montante.

Due giri di lancette più tardi arriva anche il raddoppio atestino: Boron si invola sulla sinistra, entra in area e il brasiliano Antonio lo stende. L’arbitro non ha esitazioni nel concedere il rigore che Rondon, al terzo tentativo stagionale, stavolta realizza, calciando a fil di palo. Nonostante il doppio svantaggio, i pisani non si perdono d’animo e sfiorano il punto al 31’, con Arricca che manca di un niente la deviazione su cross al centro di Fiorentini.

Prima del riposo, gli ospiti riescono comunque a segnare ma il “merito” va ascritto alla retroguardia padovana, che al 40’ cincischia colpevolmente su un pallone vagante in area sul quale si avventa Vanni, il quale viene steso da Fantin. Lo stesso numero 9 amaranto realizza il conseguente rigore, che l’estremo di casa riesce ad intercettare ma non a trattenere.

Nei secondi 45’ di gioco, l’Este riesce a mettere in cassaforte il risultato con la testata di Moresco su corner di Rondon al 12’, poi la gara si addormenta e l’unica altra emozione al pubblico di casa la regala la parata plastica di Ceccherini su gran botta dal limite del solito Moresco al 33’. Proprio al 45’, Pardossi sfiora il secondo gol ospite, colpendo la traversa piena in girata aerea a pochi metri dalla linea.

Coglie un successo importantissimo anche il San Paolo, che dà seguito alla bella prova del derby, andando ad espugnare per 2-1 il difficile campo di Cerea. Con un gol per tempo, gli uomini di Fonti vincono anche il secondo big match del trittico terribile che si concluderà domenica ospitando la Virtus Vecomp, e tornano a guardare con fiducia una classifica che ora li vede a quota 19.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy