Finale Este-Bellaria 1-1 (3′ st Coraini, 12′ st Bianchini). I giallorossi perdono la vetta, male le altre padovane

Finale Este-Bellaria 1-1 (3′ st Coraini, 12′ st Bianchini). I giallorossi perdono la vetta, male le altre padovane

Commenta per primo!

ESTE-BELLARIA 1-1

ESTE: Lorello, Favaro, Scotton (27′ st Rampin), Lelj, Zoppelletto, Meneghello (1′ st Tessari), Turea, Rubbo, Coraini, Rondon, Beghetto. A disp: Veronese, Gal, Tulhao, Mario, Albanesi, Di Bari, Bernardelle. Allenatore: Zattarin.

BELLARIA IGEA MARINA: Foiera, Gasperoni, Salvi (17′ st Pesaresi), Amati (27′ st Mucciarelli), Vittori, Lombardi, Camarà (31′ st Tomassini), Semprini, Bernacci, Forte, Bianchini. A disp: Oreste, Lamanna, Camporesi, Vukaj, Moneti, Montebelli. Allenatore: Antonioli.

ARBITRO: Buonocore di Marsala (Beltrame, Fettarappa).

MARCATORE: 3′ st Coraini (E), 12′ st Bianchini (B)

NOTE: Spettatori 500 circa. Espulso al 46′ st Rubbo (E) per gioco violento. Ammoniti: Bianchini, Vittori, Amati, Forte (B), Scotton, Lelj (E)

PREPARTITA. Giornata soleggiata e buona affluenza di pubblico per questo Este-Bellaria. La capolista giallorossa insegue il quinto successo consecutivo per proseguire la sua marcia solitaria in vetta ma di fronte avrà un avversario che dopo 10 anni tra i professionisti sta trovando la sua dimensione in questa categoria e può contare su elementi importanti quali l’ex cesenate e bolognese Bernacci al centro dell’attacco.

PRIMO TEMPO

1′ Partiti. Il calcio d’inizio è dei padroni di casa.

6′ Beghetto dalla sinistra taglia in diagonale sul lato opposto dove l’accorrente Turea non calcia al volo e si fa rintuzzare dai difensori

14′ OCCASIONE BELLARIA. I biancoazzurri recuperano fortunosamente palla a centrocampo, Camarà si invola in contropiede, salta Lorello ma Meneghello riesce a respingere la sfera prima che termini in rete

22′ Bella combinazione Favaro-Beghetto-Rondon, col numero 10 di casa che ciabatta però il tiro da dentro l’area

27′ Partita poco spettacolare e molto combattuta a centrocampo. L’Este fatica a trovare varchi nella ben organizzata troguardia biancoazzurra, con gli ospiti che si limitano ad operare di rimessa

29′ OCCASIONE BELLARIA. Forte, servito rasoterra all’altezza del dischetto, calcia un piatto di prima intenzione sul quale Lorello deve distendersi alla sua sinistra per deviare la sfera con l’aiuto del palo

36′ OCCASIONE ESTE. Beghetto da 20 metri sfodera un sinistro velenoso che sfiora di poco l’incrocio dei pali

47′ Finisce un primo tempo privo di grosse emozioni, con l’Este che ha faticato a trovare varchi e il Bellaria che venuto nella Bassa Padovana con la chiara intenzione di strappare punti, si limita a contenere e prova ad agire in contropiede.

SECONDO TEMPO

1′ Cambio nell’Este: mister Zattarin sostituisce l’acciaccato Meneghello col rientrante Tessari. Capitan Lelj arretra quindi in posizione di centrale difensivo.

3′ GOL DELL’ESTE. Rondon lanciato in profondità supera il portiere Foiera con un cucchiaio e Coraini, sul secondo palo, deve solo spingere in rete la sfera per il vantaggio giallorosso.

12′ GOL DEL BELLARIA. Bianchini tira da fuori area, la palla viene deviata dalla difesa, assumendo una traiettoria che inganna Lorello, impossibilitato ad intervenire.

21′ Tiro al volo di Rondon da poco fuori area, conclusione a spiovere che si perde però sul fondo.

25′ Beghetto di prima al volo da 25 metri, ampiamente a lato.

31′ Esaurisce i cambi il Bellaria, mentre mister Zattarin ha ancora una carta da giocarsi per questo finale nel quale l’Este dovrà cercare il gol vittoria per non perdere la vetta della graduatoria.

36′ Sugli sviluppi di un corner, Beghetto ributta palla in mezzo all’area e Coraini non riesce a superare di testa il portiere in uscita.

42′ Finale nervoso, gioco molto spezzettato dai numerosi interventi arbitrali.

46′ Este in dieci per l’espulsione diretta di Rubbo che da terra rifila un calcio ad un avversario e l’arbitro, a due passi, estrae il rosso diretto.

49′ Finisce la partita sull’1-1. Gara abulica per l’undici di casa, che dopo quattro vittorie consecutive si inceppa e perde la vetta della classifica. Missione compiuta invece per il Bellaria, che centra l’obiettivo di portare a casa un punto dalla trasferta in terra padovana.

SPOGLIATOI. Accetta con serenità il verdetto del campo, il tecnico dell’Este Zattarin: “Dal punto di vista dell’intensità e delle giocate non abbiamo fatto come le altre volte – ammette il mister giallorosso – Perdendo molti palloni e non capitalizzando le occasioni che ci sono capitate. Il Bellaria, d’altra parte, attraversa un buon momento e oggi ha fatto una buona partita. Noi potevamo far meglio, alzando i ritmi quando era il momento, ma credo anche che sia importante dare continuità quando non si riesce a vincere, che in questo momento è la cosa più importante. Mi dispiace molto, invece, per l’espulsione di Rubbo nel finale, anche perché il fallo non era intenzionale in quanto il mio giocatore è scivolato e quindi il rosso è assolutamente esagerato e non meritato”.

ALTRI RISULTATI. Domenica negativa anche per il resto della pattuglia padovana, con quasi tutte le altre nostre squadre sconfitte nei rispettivi incontri. Riesce ad acciuffare un fortunoso pareggio solo nel recupero la Thermal Abano, che raggiunge così sul 2-2 i neopromossi ravennati della Ribelle. Battute col minimo scarto invece l’Abano, che riesce nell'”impresa” di dar speranza al derelitto Fidenza, e il San Paolo Padova, sempre più ultimo dopo aver ceduto 1-0 in casa dell’Imolese

Sabato prossimo, all’Euganeo, è in programma l’anticipo del derby tra San Paolo ed Este, mentre domenica la Thermal ospiterà la capolista Rimini e l’Abano affronterà una nuova trasferta emiliana, affrontando il Mezzolara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy