Girone D: oggi il derby Este-Abano

Girone D: oggi il derby Este-Abano

Inizierà con un gustoso anticipo al sabato, la trentesima giornata del girone D. Complice l’ultimo turno infrasettimanale, programmato per mercoledì prossimo, il derby tra le due migliori padovane si giocherà 24 ore prima del previsto ma anche domenica non mancheranno le gare importanti, soprattutto per quanto riguarda la coda della classifica.

Ecco tutte le sfide nel dettaglio.

ESTE-ABANO. Come all’andata, si gioca al sabato e allo stesso modo si prevede una partita a scacchi tra due formazioni e due allenatori che si conoscono benissimo. Da tenere d’occhio anche la sfida tra i bomber Rondon e Bortolotto (17 e 13 centri), finora più prolifici dei pari ruolo Bonazzoli e Zanardo.

I padroni di casa avranno dalla loro il fattore campo e il probabile rientro di Rubbo (match winner all’andata), oltre che di Beghetto a centrocampo, nella corsa al mantenimento del terzo posto (il Piacenza, quarto, sarà tra l’altro impegnato in casa del Rimini capolista). Per contro, i neroverdi che in formato trasferta rendono decisamente di più, vogliono continuare l’inseguimento ad un posto nei playoff che certificherebbe l’ottima stagione d’esordio degli aponensi.

Arbitrerà Vimercati di Cosenza.

THERMAL ABANO-ROMAGNA CENTRO. L’ennesimo scontro salvezza è un confronto diretto tra due formazioni appaiate al terzultimo posto, con appena due punti di margine sulla retrocessione diretta. L’ultima apparizione a Monteortone, prima della chiusura per rizollatura del campo, coincide dunque con una sfida delicatissima per i rossoverdi, che dovranno cercare di capitalizzare il vantaggio di giocare davanti allo (sparuto) pubblico amico, pur dovendo fare i conti con un avversario che sembra comportarsi meglio in trasferta, come dimostrano i blitz messi a segno ad Este e negli scontri diretti con Fidenza e Castelfranco.

In un match che, come successo domenica scorsa all’Euganeo col San Paolo, potrebbe essere condizionato dalla paura di perdere, la difesa aponense dovrà prestare particolarmente attenzione alla coppia offensiva dei cesenati, composta da Peluso assieme al furetto Gavoci.

Direzione di gara affidata a Santorelli di Salerno.

CORREGGESE-ATLETICO SAN PAOLO. Trentacinque punti di differenza in classifica, coi reggiani – secondi – che non hanno ancora spento la fiammella di speranza legata all’inseguimento della capolista Rimini e i patavini, ultimi in coabitazione col Formigine. Basterebbe forse questo dato numerico per descrivere la difficoltà dell’impegno che attende i san paolini.

A questo si aggiungano le squalifiche di Caco e Sambugaro, ovvero due degli elementi più rappresentativi della verdissima rosa affidata a Vito Antonelli e la arcinota situazione societaria e si capirà che l’Everest al confronto è una collina. Ma, come già dimostrato a Rimini e in tante altre occasioni, pur con tutti i suoi limiti e le conseguenti sconfitte, ciò che non difetta all’undici gialloblù è la voglia di ben figurare e di onorare l’impegno.

Confidando nell’imprevedibilità del calcio, ai patavini possiamo solo regalare una massima del mitico Nereo Rocco: “Vinca il migliore? Speriamo di no!”. Al “Borelli” fischierà Meocci di Siena.

Queste le altre partite del trentesimo turno: Scandicci-Mezzolara (domani), Delta Porto Tolle-Fidenza, Fiorenzuola-Bellaria, Formigine-Fortis Juventus, Imolese-Virtus Castelfranco, Jolly Montemurlo-Ribelle, Rimini-Piacenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy