Girone D: ultima d’andata tra scontri al vertice e derby della Befana

Girone D: ultima d’andata tra scontri al vertice e derby della Befana

Riprende, dopo la pausa natalizia, il massimo campionato dilettantistico, che anche nel girone D propone l’ultima giornata del girone d’andata. E, come di consueto, non mancano gli spunti interessanti.

Si inizia da Monteortone, dove la Correggese tenterà di soffiare il titolo di campione d’inverno alla capolista Rimini, passando poi per il match d’alta classifica del “Garilli” di Piacenza, per concludere il giorno dell’Epifania con l’ultimo derby padovano ancora da disputare. Vediamo nel dettaglio gli incontri.

THERMAL ABANO-CORREGGESE. C’è un nuovo nocchiero sulla plancia rossoverde ma la ciurma, per il momento, è sempre la stessa. Riuscirà l’esperto Mario Vittadello nell’impresa di non far affondare la barca aponense di fronte alla corazzata parmense, seconda ad un punto dalla capolista Rimini, nettamente battuta nello scontro diretto prenatalizio? Pronostico chiuso sulla carta, visto che gli ospiti – pur privi dell’ex biancoscudato Perna, metronomo di centrocampo appiedato dal giudice sportivo – possono contare sulla rosa probabilmente più completa del girone, nella quale spiccano gli attaccanti Ferrari e (soprattutto) Grandolfo, vero lusso per la categoria.

L’ultima vittoria dei padroni di casa, però, pur risalendo a quasi due mesi fa vide lasciare Monteortone a capo chino un favoritissimo Piacenza, travolto dallo spirito battagliero di una Thermal, che pur tra mille difficoltà ha dimostrato anche nelle ultime uscite di credere nella salvezza. Ventuno punti di differenza in classifica sono tanti a metà cammino ma il calcio è bello proprio perché imprevedibile, si sa. Arbitrerà Turchet di Pordenone.

PIACENZA-ESTE. Una posizione in zona playoff da consolidare, con un occhio sempre rivolto alla vetta, non ancora così lontana da doversi considerare irraggiungibile. Tre punti separano un Este che sta rispettando la previsione di poter fare un buon campionato e un Piacenza che dopo la delusione dello scorso anno, il torneo era partito per vincerlo.

Rosa dai nomi altisonanti, quella degli emiliani, coi vari Colicchio, Tarantino, Mauri (domani squalificato) e Volpi cui si sono aggiunti recentemente l’ex biancoscudato Tiboni e il mediano Montanari dal Foligno.

Tre vinte nelle ultime quattro per i piacentini, una sola per gli atestini, che dopo aver chiuso in calo il 2014 – culminando la discesa col brutto ko casalingo col Romagna Centro – vogliono rinverdire la tradizione che negli anni passati li ha visti trionfare nella tana delle nobili decadute (Ravenna, Trieste, Pistoia…), per tornare a vestire i panni del terzo incomodo nella lotta per il primato. Al “Garilli” arbitrerà Zingarelli di Siena.

ATLETICO SAN PAOLO-ABANO. Posticipo al giorno dell’Epifania per l’ultimo derby padovano in programma, con la speranza di poter attirare un pubblico più numeroso di quello che abitualmente segue le due formazioni.

Match molto interessante anche sul fronte extra sportivo per i san paolini, alle prese con le perpetue difficoltà societarie che in settimana sono sfociate in un abbozzo di sciopero dei calciatori, poi rientrato ma pronto ad essere rispolverato se non verrà fatta chiarezza alla svelta sul fronte economico e dirigenziale.

Attenzione più rivolta al campo, invece, sul fronte neroverde, soprattutto per vedere all’opera i nuovi acquisti, tra i quali spicca il bomber Zanardo, senza dimenticare Dall’Ara, Bruiner e Ianneo, giunti a rinforzare una rosa che adesso può puntare senza remore ai piani alti della graduatoria.

Non sarà della gara il capitano del San Paolo Caco, squalificato, che costringerà probabilmente mister Longhi a modificare il modulo tattico, mentre il collega aponense De Mozzi dovrebbe a maggior ragione rispolverare il tridente per puntare al bottino pieno.

Questo il quadro completo della diciannovesima giornata: Jolly Montemurlo-Imolese, Rimini-Formigine, Virtus Castelfranco-Bellaria, Romagna Centro-Fiorenzuola, Delta Porto Tolle-Mezzolara, Fortis Juventus-Fidenza, Ribelle-Scandicci (martedì 6, ore 14.30)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy