Il Belluno sogna, mister Vecchiato: “Che bello fare gli intrusi lassù in classifica”

Il Belluno sogna, mister Vecchiato: “Che bello fare gli intrusi lassù in classifica”

Commenta per primo!

Primo. Perché è vero che in testa al girone C c’è anche il Padova, ma il Belluno ha una migliore differenza reti: 12 fatte e tre prese. I biancoscudati ne hanno imbarcato una in più e, a Tamai, non si sono per niente divertiti. Il bello è anche che la squadra di Roberto Vecchiato sta giocando senza due titolari fissi, come Stefano Mosca e Andrea Radrezza e il nuovo acquisto Julian Pruenster. Oggi riprende ad allenarsi l’agordino Mosca, che si era fatto male alla prima giornata, contro il Mori Santo Stefano: «Sono pronto a riprendere. Era importante ricominciare a lavorare con i compagni il più velocemente possibile: a Fontanafredda, ero a disposizione, tanto è vero che sono andato in panchina e adesso non vorrei perdermi l’anticipo di sabato contro la Triestina. Devo dire che i miei compagni non hanno sentito la mia mancanza e presto tornerà anche Radrezza, uno che meriterebbe una categoria superiore». Scopri l’intruso. Prima di Fontanafredda, i gialloblù condividevano il primato anche con l’Altovicentino, che si è fatto fermare sul pareggio interno dalla Sacilese, quando ormai pensava di avercela fatta. Il tecnico bellunese Roberto Vecchiato è felice, ma realista: «Forse siamo degli intrusi, ma ci piace molto recitare questo ruolo. Siamo partiti come meglio non potevamo e contiamo di rimanere lassù il più a lungo possibile. Sto già pensando all’anticipo di sabato contro la Triestina, anche perché la maglia alabardata l’ho indossata e questo per me sarà un incontro particolare. I giuliani non stanno facendo granché bene, ma naturalmente non mi fido di loro. Sarebbe bello giocare con tanta gente al Polisportivo: immagino che da Trieste arriveranno parecchi tifosi». Occhio a Bez. Sono parecchi i bellunesi o gli ex gialloblù, che sono passati o sono ancora a Trieste. Attualmente il più conosciuto è l’attaccante Ivo Bez, che ha firmato quest’estate, dopo le esperienze a Montebelluna, Trento e, nel Lazio, Fidene e Fondi. L’attaccante di Igne andrà controllato con molta attenzione: avrà stimoli fin sopra i capelli e proverà in tutte le maniera a far gol. Il viaggio a Padova. I tifosi più caldi stanno già organizzando l’Euganeo di domenica 19 ottobre: la partenza è prevista per le 10.30 dallo stadio e il pranzo è al sacco offerto dai tifosi. Il prezzo è di 10 euro più il biglietto della partita. La prenotazione implica il pagamento dei 10 euro della corriera. Per info e prenotazioni chiamare al numero 348 0306897 (dopo le 18) o il 340 7324605. La Juniores alle 17. Nel pomeriggio, il recupero della nazionale, a Tamai. A suo tempo, la partita era saltata per la morte, in un incidente stradale del terzino destro Riccardo Meneghel.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy