Il Campodarsego non sbaglia, battuto anche il Monfalcone

Il Campodarsego non sbaglia, battuto anche il Monfalcone

I padovani non falliscono il turno infrasettimanale, la cavalcata continua

Commenta per primo!

Il Campodarsego non sbaglia. Al Gabbiano i biancorossi liquidano la pratica Monfalcone portando a casa altri tre punti d’oro nella corsa verso la promozione. Il 2-1 maturato al Gabbiano è un risultato fin troppo stretto per un Campodarsego padrone del campo, soprattutto nella ripresa, e sempre più padrone del girone C di serie D. La squadra di Antonio Andreucci sale quindi a +6 sul Venezia, impegnato tra poco in casa della Liventina. I lagunari, come accaduto domenica, giocheranno con la pressione data dall’ennesimo successo del Campodarsego. Un Campodarsego sempre più maturo e sicuro di sé, lanciato verso un sogno incredibile. Avvio di partita favorevole agli ospiti che al 3’ sfiorano il vantaggio con Zubin di testa, che servito da Miraglia, impegna Merlano nella deviazione in corner. Sul susseguente tiro dalla bandierina è ancora Miraglia a crossare, stavolta per Dukic, che sottoporta porta in vantaggio gli ospiti (4’). La reazione del Campodarsego è immediata e all’8’ il cross di Pellizzer dalla destra coccia sulla traversa, la sfera torna in campo e Kabine impegna il portiere ospite che poi para. Al 12’ è ancora Campodarsego con un cross di Bedin per Aliù che di testa mette di poco alto. Al 13’ arriva il meritato pareggio dei biancorossi. Aliù viene steso in area da Catania. E’ rigore, che Cacurio trasforma. L’1-1 mette tranquillità ai padovani che al 26’ si rendono di nuovo pericolosi con un cross di Cacurio per Aliù, ma Dukic in tuffo di testa mette in corner. L’ultima palla gol del primo tempo è ancora per il Campodarsego con Pellizzer che allunga la palla ad Aliù che mette di poco alto. Nella ripresa è un assedio del Campodarsego. Al 2’ Aliù dà palla a Kabine, il quale tocca per Piaggio che dentro all’area piccola spara di poco alto. Al 6’ Kabine crossa dalla destra ancora per Piaggio che di pochissimo mette alto. Al 7’ Aliù serve Kabine, ma il portiere salva. All’8’ arriva finalmente il gol del vantaggio: Bedin calcia dal limite, la difesa respinge, arriva Kabine che dentro l’area fa 2-1. Al 17’ risponde il Monfalcone con Godeas di testa (fuori). Al 27’ Kabine trova Aliù che tira, ma la palla si stampa sulla traversa a portiere battuto. Al 32’ ci prova ancora Kabine, il portiere respinge, arriva Michelotto che crossa al centro per Bedin, che scivola però al momento della conclusione. L’ultima palla gol è datata 35’ con Pellizzer che impegna il portiere ospite in un super intervento. Finisce 2-1, il punteggio avrebbe potuto assumere dimensioni più ampie, ma va bene comunque così

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy