Il Campodarsego prova a scrivere la storia: battuto il Belluno, Lega Pro vicina

Il Campodarsego prova a scrivere la storia: battuto il Belluno, Lega Pro vicina

La storia scritta davanti ad un Gabbiano gremito, un finale degno di una stagione meravigliosa. Il Campodarsego batte per 2-1 e grazie ad una doppietta di Kabine il Belluno e si aggiudica i playoff del girone C di serie D. Al primo anno in quarta serie i biancorossi colgono un successo inaspettato. Dopo il secondo posto al termine della stagione regolare, dietro solamente al super Venezia, i ragazzi di Antonio Andreucci si tolgono la soddisfazione di vincere i playoff e di poter ora guardare da una posizione privilegiata le decisioni della Lega Pro. La vittoria contro il Belluno pone infatti il Campodarsego in un piazzamento che potrebbe valere il ripescaggio in terza serie, tra i professionisti. Davvero un’ipotesi suggestiva, pazzesca per un club che l’anno scorso militava in Eccellenza. Merito di una società solida, con a capo un presidente passionale come Daniele Pagin, di un dg come Attilio Gementi, di gran lunga lo Stefano Marchetti del futuro per competenza e lungimiranza. Senza dimenticare gli attori in campo, dal tecnico Antonio Andreucci ai giocatori, passando per tutti quanti hanno lavorato in questa straordinaria stagione. Quanto al match, non è stato facile battere il Belluno, ma con ampio merito i biancorossi si sono imposti per 2-1 con una doppietta di Kabine, acquisto di dicembre, diventato l’eroe dei playoff.

Al primo affondo il Campodarsego passa. Al 12’ Bedin serve Aliù che di testa allunga per Kabine, che anticipa difensore e portiere e con la punta del piede insacca. Il gol a freddo scuote il Belluno che si rende pericoloso al 15’ con Pellicanò, che dalla sinistra serve Corbanese, che al volo calcia fuori. Al 21’ ancora pericolosi gli ospiti con Mosca che trova il solito Corbanese che di tacco calcia fuori. Al 27’ azione spettacolare del Campodarsego: Bedin imbecca Radrezza, il quale dà palla a Pellizzer che con un tiro cross per poco non trova Kabine pronto alla deviazione vincente. Al 37’ si rivede il Belluno con Pellicanò che dalla sinistra imbecca Corbanese, che calcia alto. L’ultima palla gol del primo tempo è per i padroni di casa con Piaggio che entra in area, crossa per Aliù, il cui tiro viene ribattuto.

Nella ripresa calano i ritmi del match, a causa del grande caldo e il Campodarsego prova a gestire il vantaggio. Al 15’ i biancorossi ci provano con un tiro al volo di Aliù alto di poco. Al 26’ brivido per il Campodarsego, perché il bellunese Masoch centra la traversa con un gran tiro da fuori area. Sulla sfera arriva Acampora che di testa impegna Merlano. Al 31’ bella azione di Aliù che imbecca Kabine che dal dischetto del rigore manca il raddoppio. Raddoppio che lo stesso Kabine trova a 10’ dalla fine con un gran tiro da fuori area. Nel finale un sussulto del Belluno, che al 42’ con Mosca da fuori area trova il gol del 2-1. Ma è troppo tardi per gli ospiti, perché la festa è solo biancorossa, solo di un Campodarsego che conclude in modo stratosferico una stagione da protagonista. Il “paesotto”, come qualcuno si è divertito più di una volta chiamare il Campodarsego in questa stagione, è alla finestra: tra qualche mese potrebbe essere Lega Pro. E scusate se è poco per un “paesotto” che è diventato una grande, uno spauracchio per i club metropolitani. (Uff. stampa Campodarsego)

CAMPODARSEGO: Merlano, Bortot, Buson, Bedin, Gal, Poletti, Pellizzer, Piaggio Aliù, Radrezza, Kabine. A disposizione: Vanzato, Tanasa, Cacurio, Michelotto, Ruopolo, Favero, Zecchin, Arthur, Dario. All. Andreucci.

BELLUNO: Solagna, Sommacal, Pellicanò, Masoch, Franchetto, Calcagnotto, Pescosta, Bertagno, Corbanese, Miniati, Mosca. A disposizione: Brino, Dosso, Da Forno, Doriguzzi, Quarzago, Salvadego, D’Incà, Marta Bettina, Acampora. All. Vecchiato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy