Il San Paolo torna a sorridere al Plebiscito. Kras Repen battuto

Il San Paolo torna a sorridere al Plebiscito. Kras Repen battuto

SAN PAOLO PADOVA – KRAS REPEN  3 – 1

SAN PAOLO: Marcato, Gomiero (31´ st Banzato), Cortella, Arcaba, Milani, Ursella, Franceschini, Cavallini, Volpato, Mazzeo (21´ st Porcino), Zanon (40´ st Bolchi). A disposizione: Vianello, Vezù, Masiero, Pinheiro. Allenatore: Gianfranco Fonti.

KRAS REPEN: Budicin, Simonin (25´ st Costa), Pastrello (15´ st Russo), Giordano, Melis, Bozic, Pavan (15´ st Pizzini), Capalbo, Knezevic, Grujic, Periccioli. A disposizione: Giorgiutti, Carli, Barbetti, Marocco. Allenatore: Branko Zupan.

ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro.

RETI: 33´ pt Zanon, 43´ pt Pavan, 2´ st Zanon, 11´ st Volpato.

NOTE: Ammoniti: Ursella, Cortella.

Vittoria: il San Paolo spezza il sortilegio del “Plebiscito” e torna a vincere in casa dopo cinque mesi e diciassette giorni, ossia dal quattro Novembre scorso. I tanto sperati tre punti casalinghi sono stati ottenuti contro il Kras Repen, penultima squadra del campionato, destinata ad approdare nel campionato di Eccellenza l’anno prossimo. I ragazzi di mister Fonti, dopo la batosta del derby, giocano con un piglio diverso, consapevoli della fondamentale importanza di oggi, per affrontare nel migliore dei modi la sfida salvezza di domenica prossima contro il Montebelluna. Buon inizio dei padovani che nei primi cinque minuti creano tre palle gol clamorose a tu-per-tu con Budicin: due con Volpato e una con Franceschini. Il Kras si fa vivo al 10′ con Pavan che emula i due avversari e spreca tutto solo contro Marcato. Il San Paolo tiene bene il campo, anche se al 31′ gli ospiti mettono i brividi a tutti con un gran tiro dal limite dell’area di Giordano che esce solo grazie a una prodezza di Marcato. Il padroni di casa si svegliano e un minuto dopo passano in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio piazzato da sinistra di Mazzeo, Gomiero di testa fa da sponda per Zanon che di sinistro batte il portiere avversario. Il Kras non ci sta e cerca il pareggio al 40′ con Knezevic, trovandolo poi al 43′ con Pavan che approfitta di una corta respinta di Marcato su una punizione dal limite. Nell’intervallo Fonti suona la carica e motiva i suoi che, dopo appena un minuto dall’inizio della ripresa, ritrovano il vantaggio con Zanon: calcio di punizione di Mazzeo e colpo di testa dell’esterno padovano. Dopo dieci minuti il San Paolo chiude la pratica con un gol di Volpato: dopo una bella combinazione sulla destra con Cavallini, l’attaccante fulmina Budicin con un gran diagonale. Il Kras affonda, facendosi vivo solo al 22′ della ripresa con un cross sbagliato di Pizzini che colpisce la traversa. I padovani tornano così alla vittoria ottenendo tre punti pesanti per la lotta salvezza.

Così mister Fonti nel post-partita: “Abbiamo fatto una buona gara, anche se abbiamo rischiato di comprometterla concedendo qualche tiro di troppo. Domenica abbiamo una partita fondamentale contro il Montebelluna e mi auguro che i ragazzi giochino con un’ attenzione ancora più decisiva di quella di oggi. Oggi Volpato ha fatto una grandissima prestazione, aiutandoci sia in fase offensiva sia, sopratutto, in quella difensiva. Tutto il gruppo oggi ha dato un contributo importante, anche se purtroppo con la vittoria di oggi non ci salviamo. Ai ragazzi negli spogliatoi ho parlato del Cittadella, che non vinceva da diverse partite in casa, paragonandola a noi.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy