L’Este anticipa per il titolo, il San Paolo può coronare la sua rincorsa

L’Este anticipa per il titolo, il San Paolo può coronare la sua rincorsa

Domani i giallorossi ospitano il Forlì (Rai Sport Sat, ore 14.30), domenica i patavini sfidano il Mezzolara di Bazzani.

Commenta per primo!

Ci saranno anche le telecamere di Rai Sport a fare da cornice all’anticipo di lusso della diciannovesima ed ultima giornata del girone d’andata, che domani alle 14.30 metterà di fronte la capolista Este e il Forlì, forse l’unica tra le favorite al salto diretto di categoria che sta mantenendo le aspettative di inizio stagione.

La gara del Nuovo Comunale, arbitrata dal signor Guccini di Albano Laziale, metterà di fronte i due migliori attacchi del girone (37 contro 35), che tra loro però si differenziano nella suddivisione delle reti: se tra i giallorossi sono abbastanza equamente spartite tra tutti i componenti dell’attacco, con Rondon che primeggia a quota 9, seguito dai vari Moresco, Sottovia, Carani e Aliu, i romagnoli puntano tutto su Petrascu (11 centri finora), Melandri ed Evangelisti (rispettivamente 8 e 7). Totalmente diverso il discorso per quanto riguarda la difesa: solo 9 le reti al passivo degli atestini, mentre i biancorossi ne hanno subite 30 e anche per porre rimedio a questo dato che li vede penultimi nella graduatoria delle retroguardie più perforate, in settimana è stato ingaggiato il jolly ex Ravenna Mirco Giorgi.

Ai padroni di casa, anch’essi rinforzatisi col trequartista Da Dalt,basterebbe un punto per aggiudicarsi il platonico ma sempre confortante titolo di campioni d’inverno ma l’undici di Zattarin vuole assolutamente i tre punti, per chiudere in bellezza l’anno, per tenere ulteriormente distante una pericolosa concorrente come il Forlì, attualmente a -6 dalla vetta, e magari per sfruttare l’insidiosa trasferta a Scandicci della Virtus Castelfranco, coi toscani che domenica si sono imposti con un clamoroso 4-2 in terra forlivese e gli emiliani, secondi, che saranno ospiti nella bassa padovana alla prima di ritorno, subito dopo le feste, in quello che si preannuncia come un altro spareggio anticipato.

Potrebbe festeggiare un Natale coi fiocchi anche il San Paolo, impegnato domenica col Mezzolara (arbitro Di Biase di Siracusa). Vincendo coi bolognesi e sfruttando i risultati dei tanti scontri diretti in programma, i gialloblù potrebbero trovarsi tra quarantotto ore in zona playoff: un risultato insperato dopo lo stentato inizio di stagione ma propiziato dalla lunga serie di risultati utili consecutivi, che con lo sfortunato pareggio ottenuto a Bagnolo in Piano è arrivata a quota 9 gare.

Chiave di volta, anche in questo caso, pare essere la sfida tra gli attacchi, coi patavini che confidano molto nell’apporto di Volpato e Mazzeo, subito a segno dopo essere tornati a vestire la casacca gialloblù la scorsa settimana, e gli emiliani che puntano tutto su Fabio Bazzani, un ex professionista il cui nome è già garanzia. L’impresa cui sono chiamati i ragazzi di Fonti è però tutt’altro che agevole: il Mezzolara viene infatti dalla brutale sconfitta interna per 0-3 con la Virtus Vecomp ed ha ora gli stessi punti di Arcaba e compagni, i quali domani dovranno fare a meno dello squalificato Masiero.

Per ammissione dello stesso presidente bolognese Benetti, i biancoazzurri non hanno una rosa sufficientemente ampia per puntare al primato ma la zona playoff rimane comunque un obiettivo alla portata. E poi si sa, che pur di passare un Natale sereno, gli sforzi in campo si moltiplicano, quindi attenzione massima ad una squadra che in trasferta segna più che in casa.

Queste le altre partite in programma domenica: Lanciotto-Pistoiese, Cerea-Rosignano, Forcoli-Bagnolese, Ravenna-Villafranca, San Miniato-Sestese, Scandicci-Castelfranco, Pavullese-Santa Croce, Virtus Vecomp-Camaiore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy