L’Este si fa un bel regalo, il San Paolo è già  in vacanza

L’Este si fa un bel regalo, il San Paolo è già  in vacanza

I giallorossi vincono 3-1 lo scontro salvezza col Giorgione, mentre i patavini perdono 2-1 a Sacile e vengono risucchiati in zona playout.

Commenta per primo!

ESTE-GIORGIONE 3-1

ESTE: Trivellato, Raffaelli, Gusella, Tessari, Zompa, Thomassen, Turetta (44’ st South), Rubbo, Iarrusso (29’ st Barichello), Berno (18’ st Mario), Brotto. A disp: Baldan, Meneghello, Colletta, Baido. Allenatore: Zattarin.

GIORGIONE: Pozzan, Perissinotto, Riello, Campagnolo, La Cagnina, Bedin, Nobile, Vianello (16’ st Mezzato), Gazzola, De Souza (16’ st Pedon) , Appiah (43’ st Schiavo). A disp: Tieppo, Borsato, Pilotto, Cazzaro. Allentore: Esposito.

ARBITRO: Moretti di Foligno (Sangiorgi, Forlani).

RETI: 28’ pt e 28’ st rig. Brotto (E), 1’ st Iarrusso (E), 42’ st Gazzola (G).

NOTE: Espulso Campagnolo (G) al 37’ st. Ammoniti Vianello, Pozzan, Campagnolo (G), Trivellato (E). Spettatori 200 circa.

Missione compiuta. L’Este vince ampiamente lo scontro salvezza prenatalizio con il Giorgione e può guardare con più tranquillità al girone di ritorno, il cui inizio è in programma il giorno dell’Epifania. I padovani schiantano con un netto 3-1 i rossostellati, mai resisi veramente pericolosi durante tutto l’arco del match e risucchiati in zona playout.

Primo tempo avaro di grosse emozioni, con la prima occasione che capita ai padroni di casa al 15’: Berno ruba palla a centrocampo e serve in profondità Iarrusso, il cui piatto scheggia il palo esterno. Il vantaggio arriva al 28’, con Brotto che si avventa su una palla contesa tra Iarrusso e un difensore, scagliando una sassata imparabile dal limite per l’1-0. Il numero 9 atestino potrebbe fare il bis 8’ dopo ma “Jimmy” non arriva per una questione di centimetri sul cross al centro di Gusella dalla sinistra.

La ripresa si apre con l’immediato raddoppio degli atestini: a pochi secondi dal via, Berno serve in profondità per il neoacquisto Iarrusso che controlla e infila Pozzan in uscita. Per annotare un tiro degli ospiti bisogna attendere il 12’, quando Vianello scocca un bolide su punizione dal limite, che termina però altissimo. Passano 5 giri di lancette e l’Este potrebbe fare tris: Brotto arriva fino a davanti alla porta, serve al centro Iarrusso che però arriva scoordinato e da pochi centimetri manda alle stelle.

I ragazzi di Zattarin raggiungono comunque l’obiettivo al 28’, quando Pozzan atterra Iarrusso lanciato a rete. Rigore ineccepibile che Brotto realizza con freddezza, chiudendo di fatto la contesa, anche se al 41’ Gazzola segna il punto della bandiera per i suoi, realizzando un penalty concesso per atterramento di Nobile da parte dell’estremo difensore Trivellato.

Non riesce invece ad invertire la tendenza negativa il San Paolo, che perde 2-1 in casa di una Sacilese in gran ripresa (terzo successo consecutivo). Le reti dei biancorossi portano la firma di Beghin al 24’ e Adriano al 24’ della ripresa, quest’ultimo preceduto dalla clamorosa traversa colpita da Mazzeo al 64’.

Il punto della bandiera è realizzato al 90’ dallo stesso Mazzeo, che trasforma un rigore concesso per fallo di mano di Furlanetto. Pur in attesa del recupero in programma domenica 30 in casa del Kras, questo ko fa precipitare i gialloblù in zona playout, essendo stati scavalcati dal Montebelluna.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy