L’Este si ferma all’ultima spiaggia

L’Este si ferma all’ultima spiaggia

I giallorossi cedono col minimo scarto nella bolgia di San Benedetto del Tronto ed escono dai playoff.

SAMBENEDETTESE-ESTE 1-0

SAMBENEDETTESE: Di Vincenzo, Bordi, Nicolosi, Marini, Oretti, Ianni, Napolano, Carteri, Donzelli (18’ st Voinea), Di Vicino, Carpani. A disp: Zenga, Mazzuoli, Zazzetta, Puglia, Cuccù, Camilli. Allenatore: Palladini.

ESTE: Bagherini, Meneghello, Boron, Lelj, Aliberti, Salvato (23’ st South), Asti Brun (31’ st Moresco), Rubbo, Sottovia, Turetta (15’ st Rondon), Da Dalt. A disp: Fantin, Mario, Michelotto, Gusella. Allenatore: Zattarin.

ARBITRO: Minotti di Roma (Bernabei-Culicelli).

RETE: 28’ st Napolano (S).

NOTE: ammoniti Carteri, Ianni, Carpani (S), Lelj (E). Spettatori 3000 circa.

Finisce nella bolgia del “Riviera delle Palme” di San Benedetto del Tronto, l’avventura dell’Este nei playoff di serie D. I giallorossi hanno ceduto col minimo scarto, beffati da una punizione dalla sinistra di Napolano che al 28’ della ripresa ha ingannato tutti, Bagherini compreso, infilandosi beffardamente alle spalle del portiere, senza che nessuno intervenisse a deviarne la traiettoria. Fino a quel momento i padovani, pur non rendendosi mai pericolosi in fase offensiva, erano riusciti a resistere alle folate dei padroni di casa, apparsi provati dalla battaglia di mercoledì scorso nel derby con l’Ancona ma sospinti dall’entusiasmo di un pubblico di categoria superiore.

Amaro, a fine gara, il commento del tecnico Zattarin, che pur riconoscendo l’importanza della piazza marchigiana e la spinta derivante dal tifo incessante del “Riviera delle Palme”, non ha potuto esimersi dal rammaricarsi per l’esito della stagione: «Mi dispiace, perché siamo stati in testa dall’inizio del campionato fino a quattro giornate dal termine – le parole dell’allenatore – poi è arrivata la penalizzazione a scombinarci tutti i piani. Peccato, perché siamo una delle squadre che hanno giocato il miglior calcio del nostro raggruppamento».

E se per la Samba, da domani, comincerà la preparazione per il quarto turno playoff, dal quale usciranno le quattro semifinaliste della competizione, per l’Este inizierà un’estate che si preannuncia piena di dubbi e incertezze (in primis: il destino di Zattarin, del ds Tognon e le intenzioni della dirigenza per il prossimo anno).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy