L’Este si salva in extremis, il San Paolo fa harakiri

L’Este si salva in extremis, il San Paolo fa harakiri

Pari dei giallorossi in rimonta a Campi Bisenzio, i patavini si fanno rimontare da 0-2 a 3-2 a Pistoia.

Commenta per primo!

Contro ogni previsione, si sono giocate entrambe le gare di serie D che oggi vedevano impegnate le squadre padovane in Toscana. Nonostante la neve che è tornata a scendere copiosa su gran parte d’Italia, Este e San Paolo sono riuscite a raggiungere Campi Bisenzio e Pistoia, da dove però sono tornate con risultati e stati d’animo molto diversi.

I giallorossi della bassa, infatti, hanno strappato in terra fiorentina un sofferto quanto prezioso 2-2. Al vantaggio dei locali siglato da Pagnotta a metà del primo tempo, ha risposto Rubbo nella ripresa, durante la quale i veneti hanno giocato col forte vento di tramontana a favore.

Nemmeno il tempo di esultare, però, che i toscani si riportavano in vantaggio. Nel finale però, in extremis, capitan Moresco siglava il 2-2 finale che lascia gli atestini da soli in cima alla classifica, visto che la Virtus Vecomp ha impattato 1-1 a Santa Croce e il Castelfranco non ha giocato per la neve.

Clamoroso, invece, per come è maturato, il ko subito dal San Paolo al “Melani”. In vantaggio per 2-0 dopo 11’ grazie alle reti di Raffaelli e Volpato, i gialloblù hanno fallito per due volte il colpo del definitivo ko con lo stesso Raffaelli e con Mazzeo e nella ripresa hanno subito la prepotente rimonta degli arancioni, a segno due volte con Bigoni e al 44’ con il neo entrato Firenze.

Un 3-2 che regala la sesta vittoria consecutiva alla truppa di Indiani, che così accorcia a 5 il divario di punti dalla zona playoff, ovvero dalla quinta piazza, occupata dallo stesso San Paolo, ora in coabitazione col Mezzolara che ha vinto 2-0 a Rosignano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy