La corsa salvezza si fa avvincente

La corsa salvezza si fa avvincente

Nel terzultimo turno, 3 punti “obbligatori” per il San Paolo col Kras, mentre l’Este tenterà  l’impresa a San Bonifacio.

Situazione più che mai tesa e incerta sia in testa che in coda, a tre giornate dal termine del torneo di serie D, girone C. Se là davanti tutte le prime 5 hanno ancora possibilità di guadagnare la promozione diretta – a conferma dell’equilibrio che per tutta la stagione ha contraddistinto il raggruppamento – altrettanto ingarbugliata è la lotta salvezza, col solo Quinto che al momento ha quasi entrambi i piedi in Eccellenza.

Proprio la zona playout è  quella che interessa maggiormente le rappresentative padovane che, reduci dal derby di domenica scorsa, non hanno ancora accumulato i punti sufficienti a garantirsi l’aritmetica permanenza in categoria.

A vivere la situazione più delicata è il San Paolo, che dopo la sconfitta in extremis nella Bassa, tornerà al “Plebiscito” per affrontare in un vero e proprio spareggio il Kras Repen, penultimo (arbitro Nicoletti di Catanzaro). «Anche se manca poco alla fine, dobbiamo ancora crescere, tirando fuori tutto nelle prossime partite, per conquistare il nostro scudetto, ovvero la salvezza – commenta deciso mister Fonti – Dovremo far di tutto per ottenere la vittoria col Kras, per aumentare il nostro margine rispetto a loro e anche nei confronti del Montebelluna, avversario nel prossimo turno. Speriamo che il ritorno al “Plebiscito”, con lo spirito del rugby che vi aleggia, ci aiuti a ritrovare il feeling con la vittoria interna che manca da molti mesi».

Se i gialloblù (che dovranno rinunciare a Pitteri e Marzari) sono obbligati a vincere, l’imperativo vale ancora di più per gli italo-sloveni, i quali si affidano a Grujic, Pastrello e Knezevic per tentare di agganciare la Sanvitese al terzultimo posto e ridurre il distacco dai team che li precedono, in modo da scongiurare la retrocessione diretta e giocarsi le residue chance nella post season.

Mischierà in maniera intrigante le lotte per i piani alti e i quartieri bassi della graduatoria lo scontro tra Sambonifacese ed Este (arbitro Catona di Reggio Calabria). La sconfitta nel derby con la Vecomp e il pari in rimonta e con l’uomo in più subìto a Vicenza hanno infatti fatto scivolare i rossoblù di casa a -4 dalla vetta: una situazione che obbliga i veronesi guidati da De Agostini e Migliorini a fare bottino pieno per mantenere viva una fiammella di speranza nella corsa alla Lega Pro.

Più tranquilla, ma non troppo, la posizione degli atestini, rinfrancati dal successo nel derby ma che comunque per bocca del tecnico Zattarin hanno espresso la volontà di chiudere al più presto la pratica salvezza. Ecco quindi che un secondo blitz dopo quello messo a segno a San Donà 15 giorni fa, potrebbe rivelarsi il viatico giusto per affrontare in scioltezza gli ultimi 2 impegni stagionali, nei quali i giallorossi saranno chiamati ad affrontare i pericolosi scontri diretti contro Tamai e Giorgione.

Queste le altre gare della trentaseiesima giornata: Trissino-Sacilese, Quinto-Sanvitese, Porto Tolle-Legnago, Pordenone-Montebelluna, Cerea-Belluno, Tamai-Real Vicenza, Giorgione-Vecomp, San Donà-Clodiense.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy