Manca poco al Mestre-day, tifosi in fibrillazione per il ritorno al Baracca

Manca poco al Mestre-day, tifosi in fibrillazione per il ritorno al Baracca

Un giorno di festa per chiamare a raccolta tutta Mestre e festeggiare il rientro nelle storiche mura dello stadio Baracca. Nella conferenza stampa di ieri a Casa Mestre, in assenza del presidente e dei rappresentanti della prima squadra, Andrea Checconi, portavoce della società, Stefano Bazzacco, segretario generale, Giorgio Betrò e Raffaele Speranzon hanno rivolto un appello alla cittadinanza per partecipare al “Mestre day” di domenica 19 marzo. Una iniziativa rivolta a tutti e solo la prima di una serie di eventi (ancora in divenire) realizzati anche con la collaborazione del presidente della municipalità di Mestre Carpenedo Vincenzo Conte, tifoso storico degli arancioneri. La manifestazione, promossa da MestreMia e già rilanciata sui social network, vuol far sentire parte attiva la cittadinanza. Si tratta di una passeggiata da Piazza Ferretto, insieme fino al Baracca. Un gesto simbolico ma carico di significato aperto ai tifosi che manderanno una loro rappresentanza al corteo che sarà scortato dai vigili. Intanto è già stato istituito un premio speciale a Tiziano Bergamo, il tifoso scomparso l’anno scorso, mentre la Municipalità premierà Stefano Serena per aver restituito il Baracca alla città. Nel frattempo sono state chiamate a raccolta le vecchie glorie del Mestre, ieri rappresentate da Pippo Groppi che verranno premiate il 19. «Siamo qui per illustrare, anche, le modalità di prevendita dei biglietti, un sistema che dovrà diventare una consuetudine, anche per la attuale capienza limitata» ha spiegato Andrea Checconi, «quanto ai costi poche differenze tra il “Panisi” e il “Baracca”, ci sono quattro settori differenziati, ovvero tribuna centrale coperta, tribuna laterale, curva Baracca, curva Oberdan. Quest’ultima sarà disponibile per 250 tifosi ospiti. Abbiamo mantenuto i prezzi di Mogliano per curva Baracca e tribuna laterale (10 euro), la tribuna coperta a 15 euro. Cambiano le riduzioni riservate ai ragazzi dai 14 ai 18 anni, alle donne e agli over 65. Per i bambini fino a 14 anni entrata gratuita escludendo la tribuna centrale numerata». I ridotti sono acquistabili nelle prevendite a Casa Mestre, al negozio “In the box” . Per chi l’ha conservato, il biglietto della partita rinviata con il Campodarsego, sarà valido come prelazione. Solo dopo, fino al sabato successivo, si potrà acquistare il resto dei biglietti. Diventa, dunque, necessario affrettarsi. «Solo se avanzeranno biglietti» ha concluso Checconi «si potranno prendere alle casse il giorno della partita. Se i biglietti ospiti saranno esauriti non se ne potranno acquistare il giorno della partita per disposizioni di sicurezza». (Da La Nuova Venezia)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy