Nel girone D tiene banco il derby “in trasferta” Thermal-Este

Nel girone D tiene banco il derby “in trasferta” Thermal-Este

Il quarto turno propone anche Delta Porto Tolle-San Paolo e Ribelle-Abano.

Commenta per primo!

Il primo dei tanti derby stagionali costretto a spostarsi fuori provincia per essere disputato e due trasferte da prendere con le pinze: c’è questo e alto ancora nel menù del quarto turno del girone D, in programma domani alle 15. Vediamo quindi nel dettaglio le partite in cui saranno impegnate le padovane.

THERMAL ABANO-ESTE. Il primo derby padovano proposto dal calendario è costretto a traslocare al “Tenni” di Treviso, a causa della rizollatura in corso nell’impianto di Monteortone. Scontento generale per l’ennesimo spostamento, in un girone che già di per sé propone trasferte impegnative, che di certo non favorirà l’afflusso di pubblico.

Logistica a parte, gli spunti più interessanti vengono dal fronte agonistico. I padroni di casa, imbattuti, vengono dal pari raccattato non senza difficoltà a Fidenza, mentre i giallorossi si godono il primato solitario da mercoledì sera, quando con una prova maschia e convincente hanno rispedito a casa il Rimini con tre reti sul groppone. Pesanti però gli strascichi lasciati dalla sfida coi romagnoli: oltre alla squalifica di mister Zattarin, mancheranno probabilmente anche gli infortunati Meneghello e Rampin, che vanno ad aggiungersi alle assenze di Bonazzoli, Di Bari e Piva.

Stanno meglio i termali, che puntano a replicare la vittoria ottenuta (sebbene solo ai rigori) in Coppa Italia e vogliono sfatare la tradizione negativa nella Marca (lo scorso anno giocarono contro la Lucchese a Castelfranco e persero di misura, nda). Arbitrerà Didu di Jesi.

DELTA PORTO TOLLE-SAN PAOLO. Dopo la Fortis Juventus, corsara mercoledì all’Euganeo, c’è un’altra delle candidate alla promozione diretta sulla strada dei San Paolini. Con alle spalle le polemiche estive sul mancato ripescaggio in serie C, i rodigini hanno subito dimostrato di voler tornare in terza serie e grazie ai gol di Cozzolino (già 6 centri) stanno scalando la graduatoria, come confermato dal 4-0 rifilato nell’ultima apparizione all’Imolese.

I gialloblù di Longhi, invece, hanno finora pagato la giovanissima età media e conseguente inesperienza della rosa, ritrovandosi al penultimo posto in classifica, seppur in buona compagnia. Il viaggio in Polesine non sembra il più favorevole per riscattare le sorti dell’undici san paolino ma proprio non avendo nulla da perdere, Rosiglioni e compagni hanno l’obbligo almeno di provarci. Arbitrerà Ricci di Firenze.

RIBELLE-ABANO. Si scontrano due formazioni ancora alla ricerca della propria identità e collocazione. I ravennati fin qui hanno alternato pesanti batoste casalinghe (0-4 con l’Este) e scoppiettanti goleade esterne (3-0 a Bellaria), gli aponensi sono abbonati al pari ma tra un 1-1 a Piacenza e uno 0-0 in casa col Jolly Montemurlo ce ne passa.

In palio, quindi, punti buoni per cominciare ad allontanarsi da subito dalle zone basse della graduatoria e guardare con più serenità al futuro. Tra i neroverdi mancherà ancora lo squalificato Beccaro, mentre tra le fila romagnole ci sarà da tenere d’occhio in particolare Spadaro. Arbitrerà Dante di Roma.

Queste le altre gare della quarta di andata: Correggese-Imolese, Formigine-Scandicci, Fortis Juventus-Virtus Castelfranco, Jolly Montemurlo-Fidenza, Piacenza-Mezzolara, Rimini-Fiorenzuola, Romagna Centro-Bellaria.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy