Obiettivo risalita per San Paolo ed Este

Obiettivo risalita per San Paolo ed Este

Nella quarta di ritorno, i gialloblù ospiteranno un Trissino in crisi, mentre gli atestini sono attesi a Belluno.

Commenta per primo!

Terza partita nel giro di sette giorni – con relative preoccupazioni legate alla tenuta fisica, appesantita anche dalle avverse condizioni meteo del periodo – per le squadre padovane di serie D, che domani disputeranno la quarta giornata di ritorno.

Il tabellone prevede il rientro tra le mura amiche del San Paolo, che dopo il buon pareggio colto mercoledì a Porto Tolle, ospiterà un Trissino in crisi di risultati ma con un organico comunque in grado di impensierire qualsiasi avversaria (arbitro Marchetti di Ostia). «Per intensità e spirito, speriamo di ripetere la stessa prestazione anche domani – auspica mister Fonti – Sarà una gara delicata per entrambe ma noi abbiamo l’assoluta necessità di fare punti e provare a vincere. Il Trissino è un’ottima squadra e pur attraversando un momento di standby, non dimentichiamo che fino a poche settimane fa era nel gruppo delle prime».

In effetti, i vicentini, reduci da due ko interni consecutivi, sono precipitati a quota 30 punti, 3 in più dei gialloblù, pur dovendo ancora recuperare il match col Delta, rinviato per nebbia. In casa san paolina, preoccupa non poco il numero degli indisponibili. Oltre agli assenti di lungo corso Masiero e Furlanetto, domani mancheranno infatti anche Franceschini, Volpato, Gomiero e capitan Arcaba: defezioni che costringeranno Fonti a proporre soluzioni d’emergenza in tutti i settori del campo.

Sfida equilibrata e molto interessante in ottica classifica anche quella che – neve permettendo – metterà di fronte Belluno ed Este (arbitro Minafra di Roma). Le due squadre sono appaiate a quota 31, anche se i gialloblù nell’ultimo turno non sono potuti scendere in campo a Chioggia, e hanno quindi un vantaggio tutt’altro che rassicurante sulla zona playout ma con un occhio possono comunque guardare ancora timidamente verso l’alto, dato che 10 lunghezze paiono ancora una distanza colmabile con 15 gare a disposizione.

Per quanto riguarda le formazioni, gli atestini potrebbero recuperare capitan Thomassen e dare fiducia in attacco alla new entry Zecchinato, da schierare accanto all’ex di turno Brotto, capocannoniere giallorosso con 10 centri alla pari di Corbanese, realizzatore principe dell’undici di Raschi, autore di prove egregie in trasferta ma a digiuno di vittorie casalinghe da metà dicembre.

Le altre partite della ventitreesima giornata: Quinto-Kras Repen, Sanvitese-Vecomp, Cerea-Clodiense, Tamai-Sacilese, Sambonifacese-Legnago, Giorgione-Montebelluna, Real Vicenza-Porto Tolle, San Donà-Pordenone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy