Padovane a caccia del primo successo

Padovane a caccia del primo successo

Trasferte impegnative per Este e San Paolo a Castelfranco e Valdagno, esordio “casalingo” (a Rovigo) per la Thermal col Riccione.

Commenta per primo!

Si rivedranno domani, a distanza di quattro mesi dal quel 5 maggio, ultima giornata della scorsa regular season, che vedeva gli ospiti già salvi e i padroni di casa agguantare i playout grazie al 3-1 ottenuto in quell’occasione. Da allora le cose sono cambiate: nuova stagione, nuove squadre, obiettivi rinnovati.

Giorgione ed Este puntano oggi a vivere un torneo più tranquillo dello scorso, per poi cercare anche ulteriori soddisfazioni, una volta conseguita la salvezza. Per raggiungere l’obiettivo è però necessario mettere in cascina fin da subito più punti possibili ed ecco che la gara di domani (arbitro Buonocore di Marsala) si carica di spunti interessanti.

I rosso stellati, all’esordio tra le mura amiche, cercheranno di bissare il rotondo successo ottenuto sette giorni fa a San Vito. I giallorossi vogliono invece riscattare il mezzo passo falso derivante dal 2-2 col Tamai: due punti persi, più che uno guadagnato, dato che gli atestini erano in vantaggio di un gol e di un uomo. Proprio per colmare alcune lacune nel reparto offensivo, in settimana è stato ingaggiato l’ex Cerea Kevin Lasagna, 21 anni, dopo che alla società di via Monte Cero erano stati accostati nomi altisonanti del calibro di Bonazzoli e Gasparello. Tra i trevigiani, osservati speciali saranno invece il talentino di casa Episcopo e l’ex Belluno Miniati.

Trasferta comoda quanto a distanza e stessi obiettivi dei cugini della Bassa anche per il San Paolo, che sarà di scena a Valdagno, sul terreno del Trissino (arbitro Borriello di Torre del Greco).

Anche i gialloblù hanno impattato in casa all’esordio, 1-1 con la neopromossa Ripa, e vogliono dar linfa alla loro classifica. «Ho avuto segnali importanti – analizza il giovane tecnico Saviolo – Rispetto alla Coppa Italia abbiamo sistemato le cose in difesa, mentre in attacco dobbiamo capitalizzare meglio le occasioni che creiamo. Il Trissino è una squadra esperta, costruita per un campionato di media classifica, che imposta il suo gioco prevalentemente in funzione delle sue punte. Per questo dovremmo essere abili ad impedirle loro di costruire la manovra».

A favore dei patavini, che dovranno rinunciare a Vianello, Minto e Milani, c’è la cabala: lo scorso anno, infatti, la squadra di Fonti si impose in terra berica per 2-1.

Esordio davanti al proprio pubblico, invece, per il Thermal Abano che dopo l’importante 2-2 a San Colombano ospiterà il Riccione (arbitro Amadio di Ascoli, si gioca al “Gabrielli” di Rovigo non essendo lo stadio di Monteortone ancora a posto, nda). I neroverdi potrebbero far esordire dal primo minuto il nuovo acquisto Rey Volpato, ex del Padova e di molte altre squadre professionistiche, lo scorso anno all’Union Quinto, che con Rocco andrà a formare una coppia d’attacco di sicuro valore.

Gli ospiti, invece, dopo aver acciuffato una miracolosa salvezza al termine di una stagione molto travagliata, hanno esordito con uno scialbo 0-0 contro il Palazzolo e la giovane rosa affidata a mister Arturo Di Napoli pare poter incarnare il ruolo di vittima designata nel match di domani.

Questo il programma completo del girone C: La Fenadora-Dro (oggi, ore 16), Marano-Sacilese, Mezzocorona-Montebelluna, Pordenone-Monfalcone, Tamai-Fersina, Triestina-Belluno, Vittorio Veneto-Sanvitese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy