Padovane con le strisce da allungare

Padovane con le strisce da allungare

Nella seconda di ritorno, l’Este è atteso a Villafranca mentre il San Paolo affronterà  la lunga trasferta di Rosignano.

Commenta per primo!

Strisce positive da interrompere, per allungare le proprie serie d’imbattibilità. Sembra essere questo il tema “numerico” più adatto ad inquadrare le trasferte che attendono Este e San Paolo domani, nella seconda giornata di ritorno del girone D.

Non sarà costretta a percorrere molti chilometri la capolista giallorossa, di scena a Villafranca (arbitro Mancini di Fermo). Moresco e compagni sono usciti indenni dallo scontro diretto con la Virtus Castelfranco che ha lasciato immutata la situazione in cima alla graduatoria e non perdono da 9 gare ma devono guardarsi dal ritorno delle dirette inseguitrici, Forlì in primis.

Dall’altra parte, i veronesi sono imbattuti da 6 turni, vengono dal colpaccio di Scandicci e vogliono vendicare il tennistico 0-6 subito all’andata. Ci sono quindi tutti gli elementi perché ne nasca una partita spettacolare e ricca di gol, considerando anche l’assenza per squalifica di Avanzi tra i difensori rossoblù e il contemporaneo rientro dallo stop del capocannoniere atestino Rondon.

Dovrà invece macinare parecchia strada il San Paolo, atteso da quasi 5 ore di viaggio prima di giungere nella tana del Rosignano Solvay (arbitro Varola di Olbia).

I gialloblù patavini sono uno dei team più in forma del momento, potendo contare su una serie positiva lunga 11 tacche che ha portato Arcaba e soci a riassaporare il dolce gusto della zona playoff, dopo lo stentato avvio stagionale. «La classifica è bella, ma si fa presto a rovinare tutto e farla diventare brutta – ammonisce mister Fonti – Il rischio è di ritenerci troppo bravi, invece la gara col Rosignano è importantissima, perché poi dovremo affrontare Forlì e Virtus Castelfranco».

Oltre che con la voglia di riscatto dei livornesi – battuti 3-1 all’andata e rigenerati nelle ultime due gare dal cambio di allenatore, susseguente al pesante 1-6 casalingo ottenuto con l’Este – i patavini dovranno fare i conti anche con alcune importanti defezioni. Il portiere Rosiglioni starà infatti fuori per almeno un mese, a causa dell’infortunio muscolare patito sette giorni fa col Camaiore e non ci saranno nemmeno Gomiero e lo squalificato Raffaelli.

In porta, si giocherà quindi le proprie carte il giovane Cucinato, mentre tornerà a disposizione anche Formentin.

Queste le altre partite della seconda di ritorno: Bagnolese-San Miniato, Camaiore-Forcoli, Forlì-Virtus Vecomp, Mezzolara-Sestese, Santa Croce-Ravenna, Pistoiese-Scandicci, Castelfranco-Cerea, Pavullese-Lanciotto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy