Padovane tra inseguimento playoff e lotta salvezza

Padovane tra inseguimento playoff e lotta salvezza

Commenta per primo!

Si avvicina al giro di boa della trequarti di torneo, metà del girone di ritorno, il gruppo D della serie D.

Se è vero, come si dice, che i campionati si vincono a primavera, i punti d’ora in avanti peseranno doppio, sia che l’obiettivo sia quello della permanenza in categoria o di piazzamento playoff, data ormai per scontata la promozione diretta appannaggio dell’inarrivabile Rimini.

Vediamo dunque gli impegni cui saranno chiamate domani (inizio come di consueto alle 14.30) le squadre padovane.

ESTE-IMOLESE: Il ko nello scontro al vertice a Rimini, ha demoralizzato i giallorossi, che nelle ultime domeniche sembrano aver perso quella voglia che aveva loro permesso di rimanere attaccati al sogno promozione fino a gennaio. Pur essendo ancora secondi, al pari della Correggese (in attesa del recupero che vedrà impegnati mercoledì gli emiliani a Fiorenzuola) , gli atestini devono guardarsi le spalle dal ritorno delle pretendenti ad un posto playoff, che nelle ultime settimane hanno approfittato della “pareggite” di Rondon e compagni e si sono rifatte sotto.

Sta peggio l’Imolese, che all’andata si impose con un netto 2-0: partiti molto male, i bolognesi sembravano essersi ripresi proprio a partire dal primo successo colto contro i padovani, salvo poi ricadere in un vortice di prestazioni negative che li ha portati ad avere appena una lunghezza di vantaggio sulla zona playout, col digiuno di successi che dura dall’ultima gara del girone d’andata.

Domani, mister Bardi dovrà anche fare a meno degli squalificati Mordini, Carnesecchi e Tonelli, mentre nell’Este mancherà per lo stesso motivo capitan Rubbo. Probabile l’inserimento in mediana di Tessari, con Rondon che tornerà a fare il trequartista alle spalle di Bonazzoli e Coraini. Arbitrerà Paterna di Teramo.

ABANO-FORMIGINE: I padroni di casa vogliono mettere la terza ed infilare un’altra vittoria, dopo il derby e il blitz a Correggio, per continuare l’inseguimento a un posto nei playoff. Di contro, gli emiliani sono precipitati in ultima posizione in virtù dell’unico punto raccolto nelle ultime quattro apparizioni: un cammino negativo che in settimana ha portato all’esonero di mister Belletti, sostituito da Balugani.

Contro i verdeblù modenesi, mai vittoriosi in trasferta finora, gli aponensi hanno quindi un’ottima occasione per migliorare il proprio rendimento tra le mura amiche, fino a questo momento non propriamente esaltante. Quanto alle formazioni, ci sarà uno squalificato per parte: non saranno della partita il neroverde Ianneo e l’emiliano Bevoni, mentre la direzione di gara sarà affidata a Pennino di Palermo.

ATLETICO SAN PAOLO-RIBELLE: Ennesima sfida salvezza per i patavini, reduci dal ko in un altro scontro diretto a Montemurlo e sempre più in bilico a livello societario. A livello dirigenziale, lo stallo sembra infatti lungi dal risolversi, col rischio concreto di replicare – fatte le dovute proporzioni – quanto sta succedendo a Parma. Onore quindi a mister Antonelli e ai superstiti della rosa, che nonostante le evidenti difficoltà continuano a scendere in campo, nel tentativo di salvare, almeno dal punto di vista sportivo, una stagione estremamente travagliata.

Il match contro i ravennati di mister Campedelli anticipa due impegni sulla carta impossibili contro squadroni del calibro di Rimini e Correggese, e rappresenta quindi un’occasione assolutamente da cogliere, per raggranellare punti importanti in chiave sopravvivenza. La Ribelle scenderà però in campo all’Euganeo per tentare di bissare l’impresa compiuta poche settimane fa ad Abano: conquistando tre punti, i biancoblù potrebbero infatti trovarsi, domani sera, seppur per un soffio fuori dalla zona calda della classifica. L’incontro è stato affidato al signor Fichera di Catania.

MEZZOLARA-THERMAL ABANO: Interrotta la serie negativa grazie al successo sul Castelfranco, la Thermal deve ora dare continuità al proprio torneo, visto che la situazione nelle retrovie è estremamente fluida e le posizioni cambiano repentinamente ogni domenica. Da qui a fine torneo, i punti in chiave salvezza varranno doppio e bisognerà quindi dare il massimo in ogni gara, anche quelle dal pronostico apparentemente chiuso.

A Budrio, gli aponensi tenteranno di replicare i risultati ottenuti dalle altre padovane del girone (tutte uscite vincitrici dal campo emiliano) ma dovranno fare i conti col desiderio dei biancoblù di tornare al successo dopo il ko di Rimini, per aumentare il margine di sicurezza rispetto alla zona playout, attualmente ridotto ad una risicatissima lunghezza.

Per quanto riguarda le formazioni, mister Vittadello dovrà rinunciare – oltre ai numerosi infortunati di lungo corso – anche a Lucon, squalificato al pari dell’emiliano Galeotti. Allo “Zucchini” arbitrerà Cosso di Reggio Calabria.

Questo il quadro completo della ventisettesima giornata: Fiorenzuola-Scandicci, Piacenza-Delta Porto Tolle, Bellaria-Rimini, Virtus Castelfranco-Jolly Montemurlo, Fortis Juventus-Romagna Centro, Fidenza-Correggese. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy