Playoff al via: Este e San Paolo inseguono un derby

Playoff al via: Este e San Paolo inseguono un derby

I gialloblù sono obbligati a vincere nell’anticipo di domani a Budrio, gli atestini ospitano il Castelfranco.

Si ritrovano a sei giorni di distanza e stavolta la posta in palio è ancora più grossa e sostanziosa. Mezzolara e San Paolo anticipano infatti a domani (ore 15, arbitra Carina Vitulano di Livorno) il primo turno dei playoff, in un replay della sfida disputata domenica e terminata 1-1 per effetto delle reti di Mazzeo e, in extremis, del bomber Nicolini, che in questa occasione sarà out per squalifica.

Molte anche le assenze che, ancora una volta, dovrà scontare anche la formazione patavina: mancheranno infatti gli infortunati Milani, Galeazzo e Gomiero, lo squalificato Masiero, oltre a Cortella e Fantin, impegnati con la rappresentativa di Serie D. «Abbiamo qualche problema di formazione che ci trasciniamo da tempo – commenta mister Fonti – ma non dobbiamo pensarci, bensì focalizzarci su quello che potremmo raggiungere. Il Mezzolara non è arrivato secondo per caso e ha a disposizione due risultati su tre (in caso di pareggio al termine dei supplementari, i bolognesi passerebbero per il miglior piazzamento al termine della regular season, nda) ma noi siamo pronti e vogliosi. Se le cose non dovessero andare bene, ai ragazzi dovrà comunque essere rivolto un applauso per il grande campionato disputato».

L’altra “semifinale” del girone D metterà invece di fronte domenica Este e Virtus Castelfranco (arbitro Fabbri di San Giovanni Valdarno).

Con addosso ancora la delusione per una promozione sfuggita di mano nell’ultimo mese di campionato, anche a causa delle note traversie extrasportive legate al “caso Aliberti”, i giallorossi padroni di casa tornano a disputare un playoff a distanza di due anni e, come dichiarato dal ds Tognon e da mister Zattarin, cercheranno di onorare al meglio l’impegno, per dimostrare che l’undici atestino sul campo avrebbe meritato il salto di categoria.

Di fronte, però, Moresco e compagni si troveranno la squadra che, assieme a loro, ha mostrato il miglior calcio del girone, strappando in gennaio un 2-2 divertente e combattuto al “Nuovo Comunale”.

Per gli amanti della cabala, due sono gli aspetti da segnalare, uno a favore dei padovani e uno contro. Da un lato, nell’unica precedente partecipazione alla post season, gli euganei non andarono oltre il primo turno, sconfitti in casa 2-1 dal Quinto. Dall’altro, la prospettiva  – in caso di passaggio del turno di entrambe le formazioni di casa nostra – di poter disputare mercoledì prossimo, nel secondo turno, il terzo derby stagionale. E considerato che entrambi i derby di campionato erano programmati in un turno infrasettimanale…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy