Playoff girone D: è subito derby tra Este e Abano

Playoff girone D: è subito derby tra Este e Abano

Per quanto prodotto durante la stagione regolare, avrebbero meritato di fare più strada nella post season e magari di scontrarsi in turni successivi.

L’ennesima, piccola modifica al regolamento, ha invece fatto sì che Este e Abano – ovvero la miglior espressione del calcio padovano nel girone D – si dovessero scontrare già al primo step dei playoff, in un derby fratricida che andrà in scena domani al Nuovo Comunale, con inizio fissato alle 16.

Qualificati con largo anticipo alla seconda fase, gli atestini hanno centrato l’obiettivo stagionale, piazzandosi dietro alle big del girone, con le quali hanno dimostrato di poter competere ad armi pari. Mister Zattarin, che domani dovrà rinunciare allo squalificato Tulhao e probabilmente anche al furetto di centrocampo Beghetto, acciaccato, ha dichiarato di voler sfruttare questa terza partecipazione ai playoff in 10 anni di serie D (eliminazione al primo turno della fase nazionale, il miglior risultato finora, nda) per mettere ulteriormente in vetrina i tanti giovani talenti lanciati nel corso del campionato.

Gli aponensi hanno invece coronato con l’accesso alla seconda fase la stagione del ritorno in serie D dopo trent’anni di assenza; un’annata che può annoverare gli aponensi tra le sorprese del raggruppamento, nella quale il tecnico De Mozzi è riuscito anche a far crescere alcuni ragazzi di prospettiva.

All’appuntamento di domani – nel quale a prevalere in caso di parità anche dopo i supplementari saranno i padroni di casa, in virtù del miglior piazzamento in classifica – l’Abano sembra arrivare con una migliore condizione atletica, cui l’Este risponderà con la maggiore esperienza. Determinante per il risultato finale sarà però la voglia di proseguire il cammino, in una competizione lunga, dispendiosa sotto tutti i punti di vista e dall’esito incerto, in quanto anche in caso di vittoria finale, un regolamento assurdo non garantisce il salto in serie C.

Sfida nella sfida, il confronto tra bomber, con l’aponense Bortolotto (18 centri) che vuol contendere lo scettro di miglior marcatore all’atestino Rondon (19). Per quanto riguarda i precedenti in stagione, vittoria esterna di misura dei basso padovani all’andata e pari senza reti al ritorno, in due confronti caratterizzati dall’estremo tatticismo.

Ma domani si ripartirà come se nulla fosse successo e potrebbe essere tutt’altra storia.

Al Nuovo Comunale, dirigerà Catamo di Saranno e la squadra qualificata disputerà il turno successivo già mercoledì prossimo, in casa del Piacenza.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy